BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BANCHE E POLITICA/ I 4 guai pronti per l'Italia

InfophotoInfophoto

4) I diktat sui titoli di Stato. Ma "l'Armageddon" per le banche - non solo, ma soprattutto, italiane - potrebbe venire ancora una volta dalla Bce e dall'Eba, cioè le autorità europee di governo del settore, con la regola delle percentuali massime di titoli di Stato nazionali detenibili in portafoglio rispetto al totale dei titoli sovrani, come si chiamano le emissioni degli Stati. I tedeschi pretendevano, si direbbe davvero per fregare noi, che questa percentuale fosse al massimo del 25%, contro una media italiana del 90%. È chiaro che significa, per una banca, dover vendere titoli italiani e comprarne, ad esempio, di tedeschi? Significa avere meno rendimenti, perché i nostri titoli rendono di più di molti altri; e rimetterci nel cambio, perché il valore dei titoli nazionali, soggetti a simili vendite forzose, crollerebbe, mentre quello dei titoli da acquistare aumenterebbe. Pare stia passando una linea più moderata, con il livello massimo fissato al 50%: è il livello, non a caso, al quale è stata in grado di collocarsi da sola la più grande e meglio gestita delle banche italiane, Intesa Sanpaolo, che è scesa gradatamente dal 93 al 50% di titoli italiani sul totale dei sovrani: ma comunque è in arrivo un altro salasso.

Detto questo brindiamo alle fusioni.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
26/03/2016 - È Renzi il nocchiere aiuto! (Carlo Cerofolini)

Ma non è che questo quadro desolante evidenzi che con Renzi come nocchiere l’Italia sia una nave che in gran tempesta andrà inevitabilmente a fracassarsi rovinosamente sugli scogli? Aiuto!