BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA/ Class action di Luigi Piccarozzi , il video del servizio di diMartedì (ultime notizie e news 3 marzo)

Canone Rai 2016, le ultime notizie riguardanti la novità dell'imposta sulla tv inserita nel conto elettrico e le news riguardanti l'azienda televisiva pubblica italiana

Infophoto Infophoto

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. SEI MESI DI TEMPO PER AVERE INDIETRO I SOLDI SE NON SI HA LA TV Contro il canone Rai in bolletta Luigi Piccarozzi sta mettendo a punto una class action. L’avvocato romano è stato protagonista di un servizio trasmesso durante l’ultima puntata di diMartedì, nel quale ha spiegato che l’obiettivo della sua azione è quello di far togliere l’addebito dell’imposta sulla tv dal conto elettrico, “perché non si può piegare il diritto a esigenze di cassa”. Negli ultimi giorni, complice anche la notorietà che la sua iniziativa sta avendo, le adesioni alla class action stanno crescendo. Vedremo se questa mossa riuscirà ad avere gli esiti sperati. Clicca qui per il video del servizio di diMartedì. CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. SEI MESI DI TEMPO PER AVERE INDIETRO I SOLDI SE NON SI HA LA TV Arrivano novità non certo positive sul canone Rai in bolletta. Secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano, nella bozza di decreto attuativo in preparazione al ministero dello Sviluppo economico ci sarà una norma che prevede che chi si vedrà addebitata l’imposta nel conto elettrico pur non dovendola pagare perché non in possesso di un televisore dovrà richiedere il rimborso al proprio fornitore di energia entro il 30 giugno dell’anno successivo. La cifra verrà a quel punto restituita entro sei mesi. 

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. CHI NON PAGA NON RESTERÀ SENZA ELETTRICITÀ Sul canone Rai in bolletta arrivano alcune novità. Secondo quanto ha dichiarato Chicco Testa, presidente di Assoelettrica, l’associazione che riunisce i fornitori di energia elettrica, chi non pagherà l’imposta non correrà il rischio di trovarsi senza luce: “Noi stacchiamo la luce a chi non paga la luce, non a chi non paga il canone Rai”, ha detto Testa. Inoltre, stando a quel che riporta Il Giornale, nella bozza del decreto attuativo che il ministero dello Sviluppo economico sta approntando sul canone Rai è specificato che nel caso un cittadino decida di pagare parzialmente il proprio conto elettrico dove è addebitata la rata del canone, i soldi vadano prioritariamente a pagare la fornitura elettrica. 

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. DECRETO ATTUATIVO, C’È LA BOZZA Il decreto attuativo sul canone Rai ancora non è stato emanato. Tuttavia ne è stata predisposta una bozza. Lo fa sapere Aiget, l’Associazione italiana di grossisti di energia e trader, che in una nota spiega che il 1° marzo c’è stata una riunione tecnica al ministero dello Sviluppo economico proprio per un esame della bozza del decreto. Aiget ha chiesto di rivederne alcuni punti. In particolare: i tempi per l’emanazione di tutti i dettagli normativi necessari a inserire l’imposta nella bolletta di luglio; la costituzione di un’unica interfaccia per la gestione dei flussi informativi sui clienti che devono o non devono ricevere l’addebito del canone; l’assenza di ingerenze sui tempi di fatturazione del canone; la previsione di gestire richieste di rimborso a cura dell’Agenzia delle Entrate; l’approntamento rapido dell’autocertificazione di non possesso della tv da parte dell’Agenzia stessa.

L’Aiget segnala che in ogni caso l’esecutivo non sembra intenzionato a voler remunerare i venditori di energia per i costi che avranno per questa operazione. Una posizione che non viene condivisa, anche perché alla fine la Rai si ritroverà con le risorse del canone senza aver fatto praticamente nulla per la loro riscossione.

© Riproduzione Riservata.