BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

FINANZA/ Dai prelievi di Amato a quelli di Atlante: i vizi dell'Italia bancocentrica

Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan (Infophoto) Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan (Infophoto)

Diversamente dal 1992 - quando la manovra del 6 per mille riempì pagine e pagine di giornale (a cominciare dalle prime) - il caso Atlante occupa spazi limitati, pagine interne, a sinistra. E se un sito web - è accaduto martedì - pubblica il pdf del prospetto del fondo Atlante (che profetizza nero su bianco l'apocalisse per le banche italiane) viene subito messo manganellato dalla Consob.

La democrazia italiana è "a bassa intensità" da almeno quattro anni. Ma all'inizio del terzo anno dell'era Renzi (terzo premier non eletto di fila), banche e media fanno a gara nel renderla sempre meno presentabile. Dal 28 ottobre 1922 al 24 gennaio 1933 - data di costituzione dell'Iri e di cementificazione del fascismo anche come regime economico-bancario - passarono undici anni. Ma allora non c'era internet.

© Riproduzione Riservata.