BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA/ Brunetta all'attacco del Governo Renzi su Twitter (ultime notizie e news live 16 aprile)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

InfoPhoto  InfoPhoto

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, RENATO BRUNETTA ALL'ATTACCO DI RENZI SU TWITTER (OGGI, 16 APRILE) La bocciatura del canone Rai 2016 in bolletta da parte del Consiglio di Stato è diventata l’occasione per un “attacco multiplo” di Renato Brunetta al Governo Renzi. Su Twitter il capogruppo di Forza Italia alla Camera ha infatti prima scritto "Consiglio di Stato boccia decreto su canone Rai in bolletta segnalando ‘diverse criticità’. Governo Renzi incompetente/approssimativo". Poi ha evidenziato come manchi una definizione di apparecchio tv e come vada chiarito nel decreto attuativo sul canone Rai che questo va pagato una sola volta. Infine un altro tweet: "#canoneRai. Governo rimandato, quando ormai mancano ormai poche settimane a prima bolletta elettrica con dentro imposta tv, quella di luglio".

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, LA RAI STA INVIANDO LETTERE ANCHE ALLE IMPRESE ESENTATE (OGGI, 16 APRILE) – Continua a far rumore la clamorosa bocciatura del decreto attuativo del Canone Rai da parte del Consiglio di Stato per una serie di imprecisioni contenute all’interno del testo (non viene specificato cosa si intende per apparecchio tv e via dicendo). Una vicenda che rischia di diventare una grana per il Governo Renzi che ha provveduto con la norma ad effettuare dei significativi cambiamenti introducendo il principio della presunzione di detenzione dell’apparecchio televisivo in casa, l’abbassamento dell’importo a 100 euro con relativa modalità di pagamento per mezzo della fattura energetica e quindi lotta all’evasione fiscale. Tra le conseguenze più dirette di tutto ciò vi è senza dubbio la possibilità piuttosto concreta di uno slittamento della prima rata del canone prevista per luglio. Inoltre in queste ore viene segnalato un gran numero di lettere che la Rai sta provvedendo ad inviare per ricordare il versamento del canone anche a quelle imprese che in realtà ne sarebbero esentate. Si tratta di veri e propri solleciti nell’effettuare il pagamento del Canone speciale Rai (quello per le imprese e le attività commerciali), peccato che in molti casi ci sia una situazione di esenzione. Ad evidenziare questa anomalia è stato il Confartigianato Imprese Macerata e, quanto pare, esse fanno riferimento alla dichiarazione dei redditi 2014 per cui si tratterebbe di inviti a regolarizzare la propria situazione. Insomma, nuovi dubbi e difficoltà per i contribuenti.



© Riproduzione Riservata.