BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA/ Oggi 18 aprile. Presentata interrogazione parlamentare dopo la bocciatura del Consiglio di Stato (news e ultime notizie)

Canone Rai 2016 news con le novità riguardanti il pagamento della tassa sulla tv da quest’anno direttamente in bolletta e le ultime notizie sull’azienda televisiva di Stato

Infophoto Infophoto

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. PRESENTATA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE DOPO LA BOCCIATURA DEL CONSIGLIO DI STATO (OGGI, 18 APRILE) La bocciatura del Canone Rai 2016 in bolletta da parte del Consiglio di Stato ha portato alla presentazione di un’interrogazione parlamentare al ministro dell’Economia. Lo annuncia Vincenzo Gibilino, Senatore di Forza Italia, attraverso un tweet: 2Presentata inter. parl.re al Min. Ec., pagamento bolletta canone Rai dopo parere negativo Cons. Stato @Fi_Pdl_Senato”. Non si tratta della prima iniziativa parlamentare promossa sulla novità dell’imposta tv che tra poco dovrebbe effettivamente comparire nel conto elettrico degli italiani.

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. GLI ESEMPI “SBAGLIATI” DI COMPILAZIONE DEL MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE (OGGI, 18 APRILE) Sul Canone Rai 2016 in bolletta non c’è davvero mai pace. Libero, per esempio, ha ricordato come negli esempi di compilazione del modulo di autocertificazione per non pagare l’imposta, pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate, vi siano dei casi piuttosto singolari. Per esempio, si parla di due coniugi residenti nella stessa abitazione, ma che risultino intestatari di un’utenza elettrica ciascuno (di tipo residenziale) in due appartamenti diversi. Si capisce subito che c’è qualcosa che non va, dato che se i due coniugi hanno residenza anagrafica in una stessa abitazione non possono averla poi diversa per la fornitura elettrica. Il sito dell’Agenzia delle Entrate si limita a dire che la dichiarazione sostitutiva può essere presentata dal coniuge che ha la fornitura intestata nell’appartamento dove non c’è la residenza con l’altro coniuge. E che poi “resta da valutare” la situazione dell’appartamento in cui c’è un’utenza elettrica residenziale, “ma dove non è residente alcun componente della famiglia”.

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE: SPORTELLI CNA A DISPOSIZIONE PER ESENZIONI (OGGI, 17 APRILE) - Prosegue la grande polemica nazionale su canone Rai 2016 in bolletta: la bocciatura del Consiglio di Stato ha indicato al governo quali e quanti punti ancora non vanno nella nuova forma di pagamento del canone per il servizio pubblico. Intanto, nell’attesa di capire se la prima rata verrà fermata - come vogliono le opposizioni - o se effettivamente si procederà con il normale pagamento indicato dalla norma in bolletta della luce, gli uffici della CNA sono a disposizione degli utenti in tutte le regioni per aiutare associati e cittadini nell’invio telematico della forma più in discussione in questi giorni. L’aiuto arriva per l’esenzione del pagamento canone, che ancora oggi non si riesce bene a comprendere in che termini e con che pre requisiti ci debba essere. Per evitare una doppia imposizione della tassa o proprio per non pagarla, in questi casi le sedi CNA potranno aiutare in tutti gli ultimi e complessi dettagli della legge, specie se verrà confermata la bocciatura del Consiglio di Stato. 

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, NOVITÀ NEWS E ULTIME NOTIZIE. I DUBBI DA CHIARIRE PER L’UNC DOPO LA BOCCIATURA DEL CONSIGLIO DI STATO (OGGI, 17 APRILE) Dopo che il Consiglio di Stato ha bocciato il Canone Rai 2016 in bolletta, l’Unione nazionale consumatori segnala alcuni aspetto che andrebbero chiariti sull’imposta sulla tv. A cominciare da come debbano comportarsi i proprietari di radio, dato che nella nota del ministero dello Sviluppo economico richiamata nel modulo di autocertificazione per non pagare il canone messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate esse vengono considerati apparecchi atti alla ricezione e quindi soggetti a imposta. Ambiguità c’è anche per i vecchi tv analogici usati magari come monitor, ma che non sono dotati di ricevitore digitale: devono pagare o no il canone Rai? E anche i computer teoricamente potrebbero ricevere il segnale televisivo semplicemente con una chiavetta usb.

L’Unc segnala anche che la situazione di conviventi che non sono nello stesso stato di famiglia, come quella degli anziani che vivono in case di riposo, non è chiarita: dovranno o meno pagare il canone Rai? Per Massimiliano Dona, Segretario dell’Unc, occorre poi che i termini per l’invio della dichiarazione sostitutiva per non pagare il canone siano spostati al 31 maggio, lasciando poi tempo fino al 15 giugno per la trasmissione dei dati da parte dell’Acquirente unico alle imprese elettriche che dovranno poi inserire l’imposta nelle bollette.

© Riproduzione Riservata.