BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA/ Oggi 23 aprile. Chi guarda la tv attraverso computer, tablet o smartphone deve pagare? (ultime notizie e news)

Canone Rai 2016 in bolletta, ultime notizie e news live: ecco come fare se dopo aver presentato richiesta di esonero si acquista una televisione (Ultime notizie e News live 23 aprile).

Sede Rai Sede Rai

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA. CHI GUARDA LA TV ATTRAVERSO COMPUTER, TABLET E SMARTPHONE DEVE PAGARE? (OGGI, 23 APRILE) In queste ore diversi utenti di Twitter stanno diffondendo la notizia che chiarisce il dubbio che molti di loro hanno sul canone Rai 2016 in bolletta. Si chiedono infatti se non avendo il televisore, ma guardando comunque i programmi tv attraverso computer, smartphone o tablet, devono pagare l’imposta. La risposta è no. Una nota del ministero dello Sviluppo economico diffusa in settimana ha chiarito infatti che questo tipo di dispositivi, se privi di sintonizzatore digitale o satellitare, non possono essere considerati alla stregua di un televisore. Dunque guardare la tv in streaming non comporta il pagamento del canone e se non si possiede un televisore conviene inviare il modulo di autocertificazione di non possesso entro il 16 maggio.

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, COSA FARE SE DOPO LA PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA DI ESONERO SI ACQUISTA UNA TV (OGGI, 23 APRILE) – L’attuale Maggioranza nell’ambito dell’ultima Legge di Stabilità ha voluto dar vita ad una svolta epocale in tema di Canone Rai, provvedendo ad effettuare alcune sostanziale modifiche. L’importo annuale del Canone è stata sceso a 100 euro dai precedenti 113, è stata introdotta la presunzione di possesso di apparecchi televisivi in casa ed il pagamento non avviene più per mezzo di bollettino postale ma tramite inserimento nella fattura della bolletta energetica. Il principio di presunzione di detenzione di apparecchio televisivo impone al contribuente che non è in possesso di tv, di inviare ogni anno all’agenzia delle entrare un apposito modulo di autocertificazioni assumendosene tutte le responsabilità in caso di informazioni mendaci. Ma cosa succede se poco dopo aver inviato il modello si acquista un televisore e quindi non si ha più diritto all’esenzione? Come evidenziato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, “si deve presentare una nuova dichiarazione, avendo cura di compilare la sezione Dichiarazioni di variazioni di presupposti, contenuta nel Quadro A del modello. Tale dichiarazione comporta l’addebito del canone dal mese in cui è presentata”.

© Riproduzione Riservata.