BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIPRESA ITALIA?/ Il Pil che "manca all'appello"

Pubblicazione:mercoledì 27 aprile 2016

Infophoto Infophoto

Ci sono varie cose che devono succedere per consentire un raddoppio del Pil nella seconda metà dell’anno. La speranza è che ripartano gli investimenti e che i consumi risentano positivamente del taglio di Imu e Tasi sulla prima casa.

 

Il referendum nel Regno Unito e gli altri problemi europei come possono riflettersi su esportazioni e domanda interna?

Possono avere conseguenze soprattutto sulle esportazioni verso gli altri Paesi Ue. Il referendum nel Regno Unito, ma anche i problemi di Grecia e Austria sono tutti elementi che potrebbero peggiorare il quadro. Si tratta di incognite i cui effetti non possono in alcun modo essere controllati. Nessuno in ogni caso ha ancora contabilizzato gli effetti di una Brexit, perché sono difficili da calcolare, e per il momento stiamo ancora facendo i conti come se il Regno Unito non dovesse uscire dall’Unione Europea.

 

E per quanto riguarda la Grecia?

Anche per quanto riguarda la Grecia l’aspettativa è che ci sia un altro round di cancellazione del debito, in modo da consentire ad Atene di rimanere dentro l’euro. E’ questo ciò che si aspettano i mercati. Tra i problemi europei si aggiunge la chiusura delle frontiere, ma tutte queste questioni sono tenute un po’ in secondo piano quando si formulano le previsioni economiche in quanto è difficile valutarne le implicazioni in senso quantitativo.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.