BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA E POLITICA/ Banche, giornali, politica: la nuova guerra civile italiana

Il presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Giovanni BazoliIl presidente emerito di Intesa Sanpaolo, Giovanni Bazoli

Bazoli dice a Repubblica che la salute - finanziaria, manageriale, "etico-politica" - del sistema bancario resta essenziale per la stabilità stessa del sistema-Paese. Addita come tuttora attuale il metodo del confronto civile fra uomini illuminati come lui medesimo e l'Avvocato Agnelli, l'ex governatore-premier-presidente Carlo Azeglio Ciampi e il presidente onorario di Mediobanca Enrico Cuccia l'ex economista-ministro Beniamino Andreatta. Non elude, il presidente emerito di Intesa Sanpaolo, neppure una domanda sul dissesto di Banca Etruria: ma per sdrammatizzarlo. Al pari, da costituzionalista, il Professore si tura il naso e promuove con la sufficienza le riforme varate da Matteo Renzi il Rottamatore.

Come spesso avviene le luci abbaglianti su un campo di battaglia deformano o addirittura oscurano la visuale sulle operazioni. Ma che una dura battaglia sia in corso - l'eterna guerra civile nazionale fatta di banche, giornali e politica - non ci sono dubbi.

© Riproduzione Riservata.