BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA/ l'Italia rischia un nuovo 2011

InfophotoInfophoto

Il buon dato europeo detto sopra è stato determinato dall’euro basso e da un allentamento del rigore nell’Eurozona a favore di Francia, Italia e Spagna, permettendo loro di fare più deficit che ha favorito i consumi interni. Se il rigore tornasse, questi andrebbero in crisi. Servono piani nazionali e, per quanto possibile uno europeo, per prevenire questa eventualità.

 

www.carlopelanda.com

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
03/05/2016 - Basta (Michele Ballarini)

il Sig. Matteo Renzi ha regalato 18/19 miliardi agli imprenditori, grazie alla decontribuzione prevista nel job act, senza, peraltro, incidere minimamente sull'occupazione giovanile. Per la flessibilità pensionistica non intende scucire un euro. Siccome la logica è logica, considerato che Monti e la sciagurata Fornero hanno "rubato" circa 80 miliardi ai fondi INPS per fare cassa, da dove attingerà i fondi il Sig. Renzi per le sue politichette da quattro soldi? E' proprio vero: Governo ladro!