BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPILLO/ Giornali, finanza, politica: lo strano strappo di Caltagirone "cinquantenario"

Infophoto Infophoto

Ad esempio: Cairo si è fatto avanti su Rcs forte anche di una fama di “editore industriale”, cioè di controllore di costi, di ristrutturatore di media non giornalistici. Beh, “Calta” marchionniano è forse da meno? Per non parlare del “pedigree” del finanziere che ha subito investito sulle Generali del dopo-Greco, affidate al francese Philippe Donnet. E che dire del Caltagirone potenziale demiurgo dell’elezione del “sindaco della Nazione” a Roma? O dell’unico romano che conterà veramente - attraverso il figlio Alessandro - nel delicatissimo cda milanese di UniCredit di martedì 10, chiamato forse a decidere della sorte del Ceo Federico Ghizzoni?

© Riproduzione Riservata.