BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA E POLITICA/ La "grana" in più per Renzi dopo i ballottaggi

Pubblicazione:lunedì 13 giugno 2016

Infophoto Infophoto

Comunque, la Brexit “morde” sui mercati anche prima che venga tenuto il referendum. Dato che non è escluso un aumento dei tassi d’interesse proveniente da oltre Atlantico, l’Italia, con il suo alto debito pubblico (ovviamente molto sensibile agli alti e bassi dei tassi), è comunque tra i Paesi più a rischio. Se avverrà, la Brexit - come ha detto il Fondo monetario internazionale - avrà implicazioni negative per l’economia internazionale. È sempre il Fondo monetario ad avvertire che potranno essere particolarmente dure per l’Italia (non solo a ragione dell’alto debito pubblico) perché le stesse previsioni nel Documento di economia e finanza affermano che potremmo tornare ai livello di reddito nel 2007 solo nel 2027, sempre che le politiche economiche del Governo si rivelino efficaci e l’economia internazionale sia favorevole.

La Brexit sarebbe per l’Italia un elemento aggiuntivo di incertezza nel breve e medio periodo quando la Gran Bretagna e l’Ue dovranno negoziare le modalità dell’uscita e i termini delle relazioni future. Ma avrebbe effetti anche di lungo periodo. Da un lato, nella guida dell’Ue, i Governi che da quaranta anni si succedono alla guida del Paese hanno sempre tentato (con vario grado si successo) un asse italo-britannico alternativo a quello franco-tedesco. Da un altro, potrebbe incentivare Governi di altri Stati dell’Ue a ottenere “condizioni speciali” (come ha avuto l’attuale Governo britannico) per restare nell’Ue, innescando un moto centripeto. Da un altro ancora, anche se la Gran Bretagna non ha aderito all’unione monetaria, la Brexit è la prova che il metodo Monnet è fuori tempo: tale metodo spingeva per unioni tecniche irreversibili che avrebbe costretto ad andare verso un’unione politica di marca federalista. Purtroppo, di irreversibile c’è solo la morte. E la storia economica dimostra come tutte le unioni monetarie siano state prima o poi reversibili.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.