BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Proroga Unico 2016 / Mef, accolta la richiesta, la nuova data di scadenza dei versamenti slitta al 6 luglio (ultime notizie oggi, 14 giugno)

Proroga versamenti Unico 2016: alla fine il Mef ha deciso di far slittare la scadenza al 6 luglio, accogliendo così le richieste giunte negli ultimi giorni da più parti

Infophoto Infophoto

PROROGA UNICO 2016, SLITTA AL 6 LUGLIO NUOVA DATA DI SCADENZA DEI VERSAMENTI: IL COMUNICATO DEL MEF (ULTIME NOTIZIE , OGGI 14 GIUGNO) È arrivata l'attesa proroga per i versamenti dell'Unico 2016. Alla fine il ministero dell'Economia e delle Finanze ha deciso di accogliere le richieste pervenute negli scorsi giorni, con il pressing che è aumentato nelle ultime ore. Sul sito del Mef è infatti apparso questo comunicato: "Slitta dal 16 giugno al 6 luglio 2016, il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione unificata annuale da parte dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore. Lo prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che è stato firmato dal premier Matteo Renzi e che è in corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale. Dal 7 luglio e fino al 22 agosto 2016 i versamenti possono essere eseguiti con una lieve maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento". ECCO I MOTIVI CHE POTREBBERO PORTARE AL SI (ULTIME NOTIZIE , OGGI 14 GIUGNO) – Secondo molte autorevoli fonti tra cui anche la rivista finanziaria per eccellenza, Il Sole 24 Ore, quest’oggi il Governo Renzi nella persona del Ministro dell’Economia, Giancarlo Padoan, dovrebbe prendere una decisione definitiva sulla questione della possibile proroga per Unico 2016 (si parla del 7 luglio come prossima scadenza). Diverse le motivazioni che potrebbero portare ad un accoglimento della richiesta di proroga: eccessivo sovraccarico di scadenze nel giorno 16 giugno (Imu, Tasi, le liquidazioni Iva, pagamento dei diritti della Camera di Commercio e tanto altro), le differenze tra Unico ed il 730 e soprattutto l’ormai consolidata abitudine da parte dei contribuenti nell’ottenere una proroga il che ha portato inconsciamente a pensare e ragionare in tali termini. Vedremo se il Governo terrà in considerazione tutto ciò accogliendo la richiesta di proroga.

PROROGA UNICO 2016, SCADENZA RESTA IL 16 GIUGNO: CRESCONO LE SPERANZE CON ENRICO ZANETTI ATTESO A BALLARÒ (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 GIUGNO) Crescono le speranze di veder varata oggi la proroga per i versamenti dell’Unico 2016. Enrico Zanetti sarà infatti ospite questa sera della trasmissione Ballarò a partire dalle 23:00. Considerando le forti richieste che sono arrivate per la proroga di Unico 2016 nelle ultime ore e che oggi è previsto un incontro al ministero dell’Economia e delle Finanze sul punto è difficile che il viceministro si presenti “a mani vuote” in televisione o per spiegare come mai una misura così tanto richiesta non è stata approvata da Padoan. Più facile quindi pensare che voglia rassicurare gli interessati proprio del contrario. Senza dimenticare che il viceministro in questi ultimi giorni è tornato alla ribalta per la richiesta di un passo indietro fatta al Presidente della Consob Vegas.

PROROGA UNICO 2016, SCADENZA RESTA IL 16 GIUGNO: IL NUOVO MESSAGGIO SU FACEBOOK DI ENRICO ZANETTI (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 GIUGNO) Un nuovo messaggio su Facebook di Enrico Zanetti riaccende le speranze per una proroga della scadenza relativi ai versamenti di Unico 2016. Il viceministro dell’Economia ha infatti scritto: “Mi viene ora riferito che le richieste ufficiali di proroga della scadenza del 16 giugno sono arrivate anche da parte di tutti quegli enti nazionali che non avevano sino a ieri proceduto e che quindi, prima della nuova valutazione in giornata della questione, si prenderà atto del diverso scenario evolutosi nelle ultime ore”. Forse il ministero dell’Economia e delle Finanze sta quindi prendendo seriamente in considerazione l’idea del rinvio della scadenza per Unico 2016, considerando anche che gli anni scorsi la proroga era stata concessa senza particolari problemi.

PROROGA UNICO 2016, SCADENZA RESTA IL 16 GIUGNO: ATTESA PER IL RESPONSO DEL MINISTRO PADOAN (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 GIUGNO) Novità forse in arrivo per quanto riguarda i versamenti relativi a Unico 2016 in scadenza giovedì 16 giugno. Secondo Il Sole 24 Ore, infatti, oggi potrebbe arrivare una proroga di 20 giorni. Ieri Agenzia delle Entrate e ministero dell’Economia hanno lavorato sul tema e, secondo il quotidiano di Confindustria, oggi Padoan stesso dovrebbe esaminare la questione e prendere una decisione sulla proroga di Unico 2016. Considerando che negli ultimi anni il rinvio della scadenza è stata una “costante”, ci sono buone possibilità che la proroga possa essere varata anche quest’anno. Non resta che attendere per capire se realmente i termini verranno protratti.

PROROGA UNICO 2016, SCADENZA RESTA IL 16 GIUGNO: INDISCREZIONI SU TRATTATIVA IN CORSO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 14 GIUGNO) – Si assottigliano sempre di più le speranze per commercialisti e soprattutto liberi professionisti e possessori di partita iva di giovarsi di una proroga per la presentazione del modello Unico 2016 che ad oggi resta l’ormai imminente 16 giugno. La richiesta di proroga del modello Unico 2016 era stata avanzata dai commercialisti nello scorso mese di aprile allo scopo di poter affrontare nel migliore dei modi alcuni problemi che si erano palesati anche perché proprio il 16 giugno ci sono tante altre scadenze fiscali come il pagamento dell’Imu per la seconda casa, Tasi, Tari e quant’altro. Tuttavia in queste ultime ore si sta diffondendo una voce che riporta di una presunta trattativa in corso nella quale sembra esserci stata un’apertura da parte del Ministero di comune accordo con l’Agenzia delle Entrate per accogliere la richiesta presentata dai commercialisti. Si tratta di vere e proprie indiscrezioni per cui risulta impossibile effettuare una stima sulle tempistiche e se effettivamente si avrà la proroga. Chiaramente nelle prossime ore ci saranno importanti aggiornamenti di carattere ufficiale.

PROROGA UNICO 2016, SCADENZA RESTA IL 16 GIUGNO: LA REPLICA DEI COMMERCIALISTI AL GOVERNO (ULTIME NOTIZIE, OGGI 13 GIUGNO) - Sembra proprio che la proroga alla dichiarazione dei redditi Unico 2016 non arriverà, alla fine: la data imposta dal governo per la presentazione del modello Unico 2016 rimarrà quella, e le varie pressioni per chiedere una proroga di commercialisti ed esperti del settore non è servita. La richiesta di proroga a tre mesi non sembra dunque che verrà presa in esame, specie dopo le parole del viceministro Enrico Zanetti, come vediamo qui sotto. Al governo però risponde una nota dell’Odcec Milano, ovvero l’ordine dei dottori commercialisti e degli espetti contabili di Milano, in cui viene richiesta oltre alla proroga anche una maggior chiarezza nei rapporti con il Ministero. «La proroga è stata chiesta pubblicamente e istituzionalmente da Ordini territoriali ed Associazioni da diverse settimane. L'Ordine di Milano l'ha chiesta pubblicamente allo stesso Viceministro il 20 maggio scorso. Ma che la politica di governo non sappia sentire un bisogno comunque fortemente manifestato ad ogni livello sottolinea una distanza che non può non essere valutata criticamente da 115.000 cittadini commercialisti. Ringraziamo il Viceministro per avere reso pubblico il problema. A questo punto chiediamo davvero chiarezza», sono le parole di Alessandro Solidoro, presidente di commercialisti milanesi. «L’essere cinghia di trasmissione fra contribuenti e Fisco è diventata oggi sempre più difficile. Gli adempimenti si moltiplicano, le richieste al contribuente da parte degli Uffici tributari diventano massive, il nostro coinvolgimento diventa crescente. E’ impossibile affrontare tutto questo senza una adeguata programmazione dei tempi».

PROROGA UNICO 2016, ANCORA UN NULLA DI FATTO: LA SCADENZA DEI VERSAMENTI RESTA AL 16 GIUGNO (ULTIME NOTIZIE, 13 GIUGNO) Si avvicina la scadenza del 16 giugno per i versamenti delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi Unico 2016.  Nelle scorse settimane e negli ultimi giorni sono aumentare le richieste per una proroga dei termini. Anche l’Istituto nazionale tributaristi (Int) si è mosso chiedendo al ministro Padoan di rivedere il calendario fiscale, posto che entro il 16 giugno va anche versato l’acconto di Imu e Tasi per le seconde case. Uno slittamento di tre settimane, ha spiegato l’Int, potrebbe facilitare il lavoro degli intermediari fiscali e aiutare i contribuenti, senza creare danni all’Erario. Nonostante le richieste, tuttavia, sembra che non ci sarà alcun cambiamento nella scadenza dei versamenti per l’Unico 2016. Sabato è intervenuto anche Enrico Zanetti sul tema, con un post sulla sua pagina Facebook. Il viceministro dell’Economia è un commercialista e quindi diversi colleghi si sono rivolti a lui per poter sensibilizzare il Mef sulla necessità di una proroga. Zanetti ha però fatto notare che questa viene concessa “in presenza di situazioni di oggettiva e conclamata necessità”. E posto che il Consiglio nazionale dei commercialisti non ha presentato alcuna richiesta di proroga forse “quest'anno non viene avvertita una necessità assoluta al pari degli anni passati, quando la richiesta era unanime da parte di tutti i principali enti di rappresentanza istituzionale e sindacale”.

© Riproduzione Riservata.