BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagamento Imu e Tasi 2016 / Scadenza al 16 giugno. per i fabbricati di interesse storico riduzione del 50% (oggi, 15 giugno)

Pagamento Imu e Tasi 2016, le aliquote restano bloccate per la scadenza del 16 giugno. Pagano anche alcune categorie per la prima casa. Le novità di quest'anno per le tasse sulla casa

Infophoto Infophoto

PAGAMENTO IMU E TASI 2016, SCADENZA AL 16 GIUGNO. SCONTO DEL 25% PER GLI IMMOBILI IN LOCAZIONE A CANONE CONCORDATO Si avvicina la scadenza per il pagamento di Imu e Tasi per il 2016. L’ultima Legge di stabilità ha però previsto uno “sconto” per i proprietari che hanno dato il loro immobile in locazione con canone concordato hanno diritto a una riduzione dell’imposta pari al 25%. L’inquilino stesso, poi, se ha fissato la residenza nell’immobile in questione, che risulta essergli quindi prima casa, non è più tenuto, come gli altri anni, al pagamento, in alcuni Comuni, di una quota della Tasi. Diversamente dovrà continuare a contribuire all’imposta. RIDUZIONE DEL 50% PER I FABBRICATI DI INTERESSE STORICO La scadenza relativa al pagamento della prima rata di Imu e Tasi 2016 è fissata per domani. Sui fabbricati di interesse storico è prevista una riduzione del 50% della base imponibile, che è altresì cumulabile con la riduzione del 50% per gli immobili concessi in comodato d’uso o con quella del 25% prevista per le abitazioni in locazione a canone concordato. La riduzione non è invece cumulabile con quella prevista per i fabbricati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati: una riduzione pari anch’essa al 50%.

PAGAMENTO IMU E TASI 2016, SCADENZA AL 16 GIUGNO. GLI IMMOBILI IN CATEGORIA F/2 NON PAGANO In vista della scadenza per il pagamento di Imu e Tasi 2016 prevista per domani 16 giugno, dall’inserto Norme e tributi de Il Sole 24 Ore arriva un’indicazione importante. Infatti, una casa o un capannone senza tetto non pagano imposta. Tuttavia devono risultare iscritti nella categoria catastale F/2, quella relativa alle unità immobiliari collabenti. Sul pagamento di Imu e Tasi 2016 il quotidiano di Confindustria spiega che è stata l’Agenzia delle Entrate con una circolare a chiarire che un’abitazione con muri esterni e interni integri, ma priva di tegole, così come un fabbricato produttivo con pilastri, travi, ma senza copertura, possono essere “requisiti” per l’iscrizione alla categoria F/2, che individua le costruzione con un degrado tale da determinare l’incapacità di produrre un reddito proprio. Resta il fatto che ai proprietari può essere chiesto di pagare la tassa sull’area in cui sorge l’edificio in quanto potenzialmente edificabile.

© Riproduzione Riservata.