BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Canone Rai 2016 in bolletta/ Oggi 2 giugno ultime notizie e news. Le imprese elettriche hanno ricevuto gli elenchi dall'Acquirente unico

Canone Rai 2016 news con le novità riguardanti il pagamento della tassa sulla tv da quest’anno direttamente in bolletta e le ultime notizie sull’azienda televisiva di Stato

Fotolia Fotolia

Le imprese elettriche hanno ricevuto gli elenchi con le prime informazioni necessarie all’addebito del canone Rai in bolletta. Lo fa sapere Exprivia, la società specializzata in soluzioni di Information Technology che ha integrato il sistema di gestione centralizzato delle forniture elettriche per conto dell’Acquirente unico. Quest’ultimo ha invece comunicato che con l’Agenzia delle Entrate è stato compiuto un allineamento di circa 7 milioni di utenze con tariffa D3 attivate prima del 2016, così da individuare tra queste quelle residenziali. Da metà giugno è previsto un secondo allineamento e a partire da luglio ci saranno quindi gli elenchi delle forniture per fatturare gli importi dovuti.

Il canone Rai in bolletta sta portando le aziende elettriche a proporre delle promozioni speciale per non sentire il peso dei 100 euro dell’imposta sulla tv. Bisogna però stare attenti alle “fregature”, dice l’Aduc con un articolo apparso sul suo sito. Il Presidente Vincenzo Donvito ricorda infatti che “i gestori elettrici non sono dei benefattori e per loro 2+2 non fa quasi mai 4, bensì 5, cioè che questi ‘regali’ del canone Rai avranno per loro un ritorno economico maggiore dell’esborso”. Dunque bisogna fare “attenzione ai contratti che vengono proposti e in cui è previsto il ‘rimborso’ di 100 euro del canone Rai, perché non è detto che siano i contratti più vantaggiosi offerti alla loro clientela e che, dopo un periodo iniziale specchietto per le allodole, non prevedano costi e servizi più costosi quanto inutili”.

Donvito fa anche degli esempi pratici: “Per esempio, Enel ha previsto uno sconto di 50 euro per la luce, a cui si aggiungono altri 50 per il gas, mentre Eni rimborsa i 100 euro per chi fa anche un contratto Sky. Siamo sicuri che è quello che ci serve? Niente di illegale, per il momento, ma due conti gli utenti li devono fare, ponendosi questa domanda: non è che per avere questi 100 euro di sconto/canone mi ritrovo con servizi che non mi servono o con servizi che costano più di altri?”.

© Riproduzione Riservata.