BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA / News oggi 28 giugno, ultime notizie: per le nuove utenze rate mensili più alte

Pubblicazione:

InfoPhoto  InfoPhoto

CANONE RAI 2016 IN BOLLETTA, RATE MENSILI PIÙ ALTE PER NUOVE UTENZE ELETTRICHE. ECCO PERCHÈ (OGGI, 28 GIUGNO) – I cambiamenti voluti dal Governo Renzi in tema di Canone Tv Rai basati sul principio di presunta detenzione dell’apparecchio televisivo e di collegare l’abbonamento all’utenza elettrica, sono destinati ancora a far discutere. Infatti, secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, per quanti hanno attivato una nuova utenza nel corso dell’anno 2016 ci sono da pagare rate mensili più alte rispetto alle 10 euro previste. Sembrerebbe una ipotesi fantasiosa nonché fuori logica se non fosse per l’esistenza di una tassa di concessione governativa fissa e pari a 4,13 euro (da pagare anche per quanti hanno effettuato la voltura ed il subentro). Per rendere l’idea, se ad esempio si è attiva l’utenza nel mese di marzo si dovranno corrispondere nel corso dell’anno 8 rate da 10,17 euro al mese per un totale di 85,65 euro. Una situazione paradossale che è destinata a far nascere un nuovo polverone sulla vicenda canone Rai anche perché più l’attivazione della nuova utenza è in là nel corso del 2016, maggiore è l’importo della singola rata giacché la tassa di concessione viene diluita su un numero minore di rate. Va ricordato che le utenze attivate nel mese di gennaio 2016 sono esenti da tale tassa per cui per i rispettivi titolati ci saranno rate mensili da 10 euro.



© Riproduzione Riservata.