BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

SPY FINANZA/ Gli affari pronti dietro la strage di Dallas

Barack Obama (LaPresse)Barack Obama (LaPresse)

Già, baionette, le quali andavano benissimo per la lotta corpo a corpo nella guerra di Corea, ma forse sono un po’ meno utili a dei poliziotti: bene, ne sono state spedite un totale di 5638, di cui 3260 alla polizia di frontiera di El Paso in Texas, mentre 682 sono state inviate ad agenzie federali come la DEA e l’FBI. Ma non basta, perché la polizia stradale della Florida ha ricevuto 1815 fucili d’assalto, più sei veicoli corazzati, tre anti-uomo e tre di tipo Combat/Assault/Tactical. In autostrada? In California è arrivato materiale per 18.794 unità, tra cui 7500 fucili d’assalto, di cui 14 all’università di Berckley: pensate che l’ufficio della sceriffo della contea di Los Angeles ha comprato 1105 fucili d’assalto e due mezzi anti-mina. A Washington DC, la Metropolitan Police ha acquistato 500 M16, ovvero la metà esatta di quanto ricevuto in fucili dall’intero New Jersey, oltre a 134,5 libbre di dinamite, semtex e C4 negli ultimi nove anni. La cittadina di Granite City in Illinois vanta 29.375 abitanti, ma ben 25 fucili d’assalto in dotazione alla polizia, un veicolo blindato e un robot anti-esplosivo. Lo sapevate?

Il “Program 1033” è pubblico, si tratta di un programma federale e ne si trovano tutti i particolari su siti governativi Usa, non è una cosa segreta: eppure, per tutti Obama è stato il presidente della pace e dell’amore che voleva disarmare l’America. Capite ora perché guardo il telegiornale con il Gaviscon a portata di mano? Ma questo allarme fa comodo, molto comodo. E non, come azzarda qualcuno, per creare i prodromi del caos, affinché Obama proclami la legge marziale e si arrivi all’annullamento del voto di novembre e a un suo terzo mandato emergenziale. Ma perché sottende al più grande business bellico del futuro: la privatizzazione della sicurezza nazionale interna. Parliamo di colossi come la ex Blackwater o la DynCopr (2,2 miliardi dollari di fatturato), le quali, ingolosite dai guadagni garantiti dalle varie guerre, hanno cominciato a ragionare e a chiedersi come poter continuare a macinare soldi a prescindere dalla presenza di conflitti.

E un precedente c’è, chiaro e lampante: l’intervento di contractors della Blackwater a New Orleans quando l’uragano Katrina distrusse e allagò la città sul finire dell’agosto 2005. Il primo contractor della Blackwater mise piede nella capitale della Louisiana solo 36 ore dopo l’inizio dell’alluvione. Al culmine dell’emergenza erano in più di 600, alcuni di guardia allo Sheraton Hotel, altri in difesa di proprietà private i cui possessori avevano abbandonato la città, altri operativi nel salvataggio di persone, altri ancora con veri e propri compiti di polizia. Solo per la protezione dello staff della Fema (Federal Emergency Management Agency), occupato negli aiuti, la Blackwater si vide staccare un assegno da 73 milioni di dollari.

E sotto quale mandato agivano? Avevano un contratto con il Department of Homeland Security ed erano anche autorizzati dal governatore della Lousiana, tanto da essere in possesso di un badge dorato da law enforcer: potevano quindi operare arresti e anche usare forza letale, se lo ritenevano necessario. Privati cittadini che lavoravano per un’azienda privata di security a cui erano però garantiti poteri e prerogative della polizia statale. Ecco qual è il nuovo business, ecco perché a molti fa comodo drammatizzare i morti nelle strade statunitensi, ingenerare la sensazioni di panico e di caos: è il business della sicurezza, la paura è il più grande generatore di soldi che esista. E la lobby di fabbricanti d’armi e contractors per la sicurezza è un gigante onnivoro, capace di controllare e veicolare i grandi media, così come le decisioni del Congresso.


COMMENTI
11/07/2016 - Ancora scandalizzato (Giuseppe Crippa)

Dottor Delfini, mi meraviglio di Lei! Ma come è possibile giudicare una sciagura otto anni di governo che hanno regalato agli americani il matrimonio egualitario e la possibilità per tutti (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) di avere figli con la gestazione per altri?

 
11/07/2016 - cinismo e pregiudizio (marco campagnano)

Che il potere sia solo bugia ed arricchimento è l'idea del nostro: un cinico. Per fortuna il mondo non è tutto come lo vede lui. Anzi. Che Obama non sia uno stinco di santo è notorio ed i dati che ci racconta il nostro sono interessanti ma sulla vicenda della Russia e del potenziamento della Nato ad est, vale la pena ricordare la Crimea e la guerra civile nell'est dell'Ucraina? I paesi dell'est europa non hanno forse ragione ad avere paura della Russia? Se qualcuno fosse capace di dialogo costruttivo, date le condizioni reali e gli interessi contrastanti...

 
11/07/2016 - obama (delfini paolo)

Il governo obama è stato una sciagura per gli Usa....e per il mondo intero !

 
11/07/2016 - Sono scandalizzato (Giuseppe Crippa)

Mi chiedo come si possa denigrare in modo così pesante ed irrispettoso un Premio Nobel per la Pace!