BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPILLO/ Enav e le "svendite" inutili

Pubblicazione:mercoledì 13 luglio 2016

Pier Carlo Padoan (LaPresse) Pier Carlo Padoan (LaPresse)

E poi? Ma come, e poi? Poi c'è il famoso demanio pubblico! Che secondo l'attuale programmazione economica dovrebbero fruttare 400 milioni per il 2016 e 500 milioni per il 2017. Anche qui, briciole rispetto al debito pubblico: e comunque, avercele! In effetti, l'esito delle offerte, in un mercato immobiliare fiacco e povero di domanda, è sistematicamente inferiore alle attese.

La Corte dei conti, nel rapporto 2016 sul coordinamento della finanza pubblica, ricorda che il governo prevede privatizzazioni per 1,5 punti di Pil tra il 2015 e il 2018, stimando anche grazie a questo un rapporto debito/Pil ridotto al 123,7% nel 2018: e, quand'anche entrasse in cassa quel magro 1,5% da privatizzazione, gli altri otto punti di recupero del Pil dove potremo mai andarli a pescare?



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  

COMMENTI
13/07/2016 - Enav (delfini paolo)

Un'altra fregatura per l'Italia, l'ennesimo affare per pochi soliti noti,del resto è la dottrina neoliberista imperante e poi "lo vuole l'Europa ".Questi capolavori ci permetteranno di abbattere il debito pubblico".......!