BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a +0,54%, Pierrel a +23,51%, Fca a +4,01% (oggi, 20 luglio 2016)

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull'andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

Lapresse Lapresse

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,54% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Atlantia (-0,68%), Banco Popolare (-0,67%), Mps (-1,89%), Eni (-0,96%), Ferrari (-0,47%), Leonardo (-0,47%), Telecom Italia (-0,94%) e Tenaris (-2,22%). Tra i titoli in rialzo si mettono in evidenza Fca (+4,01%), Luxottica (+2,1%), Moncler (+4,5%), Stm (+2,16%), Unipol (+2,06%) e Yoox (+2,18%). Fuori dal listino principale Pierrel chiude a +23,51%, Tiscali a +9,91%, Il Sole 24 Ore a +7,21%, mentre Immsi a -2,98%. Il cambio euro/dollaro resta sopra quota 1,1, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 125 punti base. 

Piazza Affari guadagna lo 0,3% e tra i titoli in rialzo sul listino principale si notano Exor (+1,6%), Fca (+3%), Intesa Sanpaolo (+1,6%), Luxottica (+1,8%) e Saipem (+4,7%). I ribassi più ampi sono invece quelli di Mps (-2,9%), Eni (-1,2%) e Tenaris (-4%). Fuori dal listino principale Fincantieri guadagna il 4,7%, mentre il Banco di Desio e Brianza perde il 2,8%. Il cambio euro/dollaro sale appena sopra quota 1,1, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 126 punti base. 

Piazza Affari torna in rialzo, con il Ftse Mib che sale dello 0,7%. Sul listino principale troviamo in rosso solamente Atlantia (-0,5%), Mps (-2,1%), Buzzi (-0,1%), Eni (-0,4%) e Tenaris (-3,3%). Tra i rialzi spiccano quelli di Exor (+1,8%), Fca (+2,9%), Intesa Sanpaolo (+2,3%), Recordati (+1,9%), Saipem (+2,9%), Stm (+1,7%) e Unicredit (+2,1%). Fuori dal listino principale Fincantieri guadagna il 4,8%. Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,1, mentre lo spread tra Btp e Bund scende verso i 125 punti base. 

Dopo un partenza in rialzo, Piazza Affari cede lo 0,1%. Sul listino principale troviamo in rialzo A2A (+0,2%), Campari (+0,1%), Enel (+0,3%), Fca (+0,3%), Intesa Sanpaolo (+1%), Luxottica (+1,1%), Moncler (+0,1%), Recordati (+1,1%), Saipem (+1,4%), Stm (+0,5%), Telecom Italia (+0,3%), Terna (+0,2%) e Ubi Banca (+0,3%). I ribassi più ampi sono fatti registrare da Bper (-1,4%), Tenaris (-2,9%) e Ferragamo (-1,1%). Fuori dal listino principale Fincantieri sale del 2,2%, mentre Salini Impregilo cede il 2,2%. Il cambio euro/dollaro si trova sotto quota 1,1, mentre lo spread tra Btp e Bund sale a 128 punti base. 

Resta ancora da raggiungere l’obiettivo dei 17.000 punti per Piazza Affari. Oggi sono attesi i dati relativi alla fiducia dei consumatori europei, sulla disoccupazione nel Regno Unito e sulle scorte petrolifere americane. Ieri la Borsa Italiana ha perso lo 0,53%, ma anche le altre piazze europee, tranne Londra, hanno segnato una chiusura in rosso. Maglia nera del continente Francoforte, che lascia sul terreno lo 0,81%, male anche Parigi con un ribasso che supera abbondantemente il mezzo punto in percentuale. Sul fronte delle azioni da segnalare l’importante rintracciamento del comparto bancario, con Monte dei Paschi di Siena peggior titolo della giornata a -3,29%. Ieri è stato anche diffuso il World Economic Outlook del Fondo monetario internazionale, con stime riviste al ribasso per il Pil globale. Italia e Portogallo poi sono attenzionati in maniera speciale riguardo il comparto creditizio: Il Fmi auspica un radicale riammodernamento di tutto settore.

© Riproduzione Riservata.