BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SPY BANCHE/ All'Italia solo le finte concessioni dell'Eba: Renzi ha perso l'azzardo

LaPresse LaPresse

Se per Mps si profila quindi una nuova soluzione "di sistema" (prevedibilmente costosa come le quattro risoluzioni di Etruria & C e i due salvataggi di Popolare di Vicenza e Veneto Banca via Atlante) per Renzi il bilancio politico è nettamente in perdita. Il sistema bancario italiano resta instabile (anche se ieri S&P ha confermato il rating a UniCredit) e soprattutto il potere diplomatico italiano in Europa resta nullo. La scommessa ingaggiata dal governo italiano nell'immediato dopo-Brexit - con l'usuale spregiudicatezza - non ha scalfito in nulla il rigore tedesco: nonostante l'ostentata partecipazione di Renzi al summit con Angela Merkel e Françpis Hollande, una parvenza di nuovo "direttorio" della Ue mutilata della Gran Bretagna.

Né dev'essere suonata tranquillizzante o di buon auspicio, ieri mattina sul Corriere della Sera, l'intervista a George Soros: nella quale il mai dimenticato mogul di Wall Street, speculatore contro la lira, ha sentenziato che l'Italia è "debole" e che è bene che Renzi pensi "a un compromesso".

© Riproduzione Riservata.