BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Borsa Italiana oggi/ Milano, news: Mediaset vs Vivendi, “agiremo in sede civile e penale”. Piazza Affari chiude a -2,02% (oggi, 28 luglio 2016)

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull'andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

Lapresse Lapresse

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle 18.30) Dopo la chiusura di Piazza Affari e della borsa Italiana oggi, giovedì 28 luglio, arriva la notizia che ormai circolava come ufficiosa negli ultimi giorni. Mediaset cita per danni in sede civile e penale Vivendi dopo la burrascosa vicenda della vendita di Mediaset Premium che ora andrà per battaglia legale multimiliardaria. La Fininvest dopo lo scontro con Bollorè che non voleva più solo Premium ma una fetta più “grossa della torta” Mediaset, va al contrattacco verso i francesi che all’ultimo si sono tirati indietro dall’acquisizione del 100% della pay tv italiana, oltre che salire al 15% del gruppo Berlusconi. La proposta di Vivendi di rivedere l’intesa per la cessione della pay tv Premium da parte di Mediaset è irricevibile e per questo motivo «agiremo in sede civile e penale». Come irrotta Repubblica, Cologno Monzese si sente danneggiata dal punto di vista di immagine e finanziario, a cominciare dai conti del primo semestre 2016 che vede Mediaset sotto e non di poco, di 27 milioni di euro: la colpa viene data al mancato accordo con Vivendi. Ora la causa che potrà trascinarsi per molto tempo: chi ne uscirà vincitore?

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 17:35) Piazza Affari termina la giornata con un -2,02% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente Mps (+0,1%), Leonardo (+2,73%) e Prysmian (+0,1%). Tra i ribassi non si possono non notare quelli di Fca (-8,05%), Azimut (-9,38%) e Saipem (-9,78%). Male anche Bper (-3,12%), Exor (-3,36%), Intesa Sanpaolo (-3,01%), Bpm (-4,62%), Fineco (-4,03%), Unipol (-3,16%) e Unicredit (-3,72%). Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,11, mentre lo spread tra Btp e Bund torna si attesa poco sopra i 128 punti base. 

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 16:06) Giornata piuttosto difficile per Piazza Affari costantemente in perdita. In questo momento l’indice FTSE MIB si attesta intorno 16602 per una perdita pari all’1,54% rispetto al dato di chiusura di ieri. Tra i titoli migliori della borsa milanese c’è Mps (+1,97%), Enel (+0,75%), Cnh Industrial (+0,69%) e Recordati (+0,45%) mentre tra i titoli peggiori figurano Saipem (-9,51%), Azimut (-7,48%), FCA (-4,99%) e Unicredit (-3,81%). Bene lo spread, il differenziale tra i titoli di stato italiani a dieci anni (BTP) ed i Bundes tedeschi che è sceso a quota 128 punti base per un rendimento di circa l’1,22%. In crescita l’Euro, con la moneta unica che rispetto al dollaro risale ad 1,11 mentre ancora in discesa sia il prezzo del greggio con il Brent pari a 43,84 dollari al barile che quello dell’oro valutato a quota 1341 all’oncia.

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 12:35) Piazza Affari peggiora, arrivando a cedere l’1,4%. Sul listino principale troviamo quindi in rialzo solamente Atlantia (+0,1%), Mps (+1,4%), Campari (+0,1%), Cnh Industrial (+0,1%), Italcementi (+0,1%) e Recordati (+1,1%). I ribassi più ampi sono quelli dei titoli bancari, come Bper (-2,9%), Banco Popolare (-2,6%), Bpm (-3,7%), Fineco (-2,8%), Intesa Sanpaolo (-2,9%) e Unicredit (-3,4%). Un accenno a parte merita il -9,8% di Saipem: il titolo è sceso sotto i 40 centesimi e la società ha comunicato che da oggi prenderà il via il programma di acquisto di azioni proprie deliberato a fine aprile. Fuori dal listino principale Caltagirone guadagna il 4,4%, Saras sale del 4,3%, mentre Salini Impregilo perde l’8,2%. Enav cede invece l’1%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,11, mentre lo spread tra Btp e Bund torna sotto i 129 punti base. 

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 9:35) Piazza Affari cede lo 0,3% e sul listino principale colpisce il -7,9% di Saipem, dopo la diffusione dei risultati trimestrali avvenuta ieri a mercati chiusi. Vanno male anche Fca (-2,9%) e Ferrari (-1,9%). Tra i rialzi, invece, si mette in evidenza Mps (+3,4%). Gli altri titoli fanno registrare variazioni inferiore al punto percentuale, sia con il segno più che con quello meno. Fuori dal listino principale continua a salire Go Internet (+3,4%), mentre Salini Impregilo cede il 3%. La matricola Enav, invece, fa registrare un calo dell’1,4%. Il cambio euro/dollaro si trova sopra quota 1,11, mentre lo spread tra Btp e Bund si avvicina ai 130 punti base. 

© Riproduzione Riservata.