BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FINANZA E POLITICA/ "L'emergenza Italia" tra manovra e referendum

Pubblicazione:

Lapresse  Lapresse

Il primo obiettivo della manovra dovrebbe essere quello di riportare il deficit/Pil a livelli accettabili per l'Europa. Senza esagerare, perché visto che la domanda è debole non si può fare una manovra troppo restrittiva. Credo che in questo senso 6-7 miliardi possano essere sufficienti. L'importante è che il Governo faccia partire poi degli investimenti pubblici. 

 

Perché?

Perché è ancora possibile accendere il motore della crescita. Se avessimo un trend del Pil che cresce, un trend dei prezzi che si riaggiusta e un trend di debito/Pil che decresce, sia pure di poco, l'Italia può farcela. L'importante è alimentare, accendere il motore della crescita. Attualmente è quasi spento perché negli ultimi mesi abbiamo avuto una semi-recessione rispetto all'anno scorso. È comunque un obiettivo a portata di mano, basta seguire una politica di investimenti e non di bonus per vincere le elezioni.

 

(Lorenzo Torrisi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.