BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

FINANZA E POLITICA/ Quel buco da 5 miliardi nonostante le "svendite"

Pier Carlo Padoan (LaPresse)Pier Carlo Padoan (LaPresse)

Del resto il programma era stato (non sappiamo se bene o male) tagliato della vendita del 40% delle Ferrovie dello Stato, che è stato rinviato a data da destinarsi. Ma è chiaro che anche un simile collocamento, nella negativa descrizione in cui la stampa estera dipinge oggi l'Italia da un punto di vista economico, sarebbe disastroso e le caratteristiche di svendita si presenterebbero di nuovo, quasi come negli anni Novanta. Alla fine, qualcuno pensa che il programma di privatizzazione serva spesso a pagare le spese correnti dello Stato.

È evidente che in circostanze come questa, il vertice di Ventotene diventa decisivo, sotto molti punti di vista. Non c'è solo la questione del rilancio di un'Europa che sembra diventare sempre di più una realtà marginale, non c'è solo la questione della richiesta di nuova flessibilità, che alla fine pone in condizioni di debolezza nei confronti dei due altri partner. C'è ormai, con chiara evidenza, da chiedere un ripensamento complessivo di politica economica da valutare. In altri casi la situazione complessiva diventerà sempre più complicata per tutta l'Europa.

L'Italia ha di fronte un autunno “caldo o da brividi”, si possono scegliere le metafore che si vogliono, ma se il governo di Matteo Renzi non riuscisse a varare un manovra di qualche respiro e dovesse invece fare di nuovo i conti con l'inflessibilità di Berlino, la situazione politica italiana entrerebbe in fibrillazione e tutta l'Europa non ne avrebbe un giovamento. Lasciamo perdere Hollande, impegnato con il suo primo ministro nella battaglia contro il “burkini”, ma la stessa signora Merkel, che continua a tirare per la gonna Theresa May perché rinvii la Brexit, comincerebbe e trovare difficoltà all'interno della stessa Germania, non solo nell'attuale “baraccone” dei burocrati di Bruxelles, che alla fine ascolta solo Berlino.

© Riproduzione Riservata.