BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Notizie Mps/ In Borsa chiude a +0,68%. Aiuti di stato alle banche: più flessibilità Ue nel caso di partecipazione pubblica

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in Borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

Lapresse Lapresse

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,8% e Mps termina la giornata con un +0,68%, che tiene il titolo ancora sotto i 24 centesimi ad azione. Sugli aiuti di Stato alle banche, di cui si è parlato molto recentemente anche in Italia, l'Ue potrebbe avere un atteggiamento inflessibile nel caso di soggetti privati, lasciando però più margini nel caso di banche controllate o partecipate dallo Stato. Lo segnala Milano Finanza, facendo notare che gli aiuti alla portoghesse Caixa Geral de Depositos non hanno trovate particolari resistenze a Bruxelles. Piazza Affari torna in rialzo e Mps sale dello 0,1%, sempre sopra i 23 centesimi ad azione. Massimo Tononi ha intanto voluto smentire la notizia, riportata da Il Giornale, secondo cui vorrebbe sostituire l'attuale amminsitratore delegato di Montepaschi Fabrizio Viola. "Le notizie riportate relative ad una sostituzione dell'Amministratore Delegato risultano prive di ogni fondamento. Colgo l'occasione per ribadire nuovamente la mia piena fiducia e stima  a Fabrizio Viola per il lavoro svolto e che continueremo a svolgere in  futuro", ha detto il Presidente di Mps. Piazza Affari passa in rosso e Mps cede l'1,9%, scendendo a quota 23 centesimi ad azione. Continuano intanto a circolare indiscrezioni, riportate anche da Repubblica, secondo cui Bper sarebbe interessata a due delle quattro good bank italiane. In particolare a Banca Marche e Banca Etruria. La Banca Popolare dell'Emilia Romagna sarebbe pronta, secondo queste voci, a mettere sul piatto 300 milioni di euro. Piazza Affari si muove in rialzo e Mps sale dello 0,5%, restando sotto i 24 centesimi ad azione. Secondo quanto scrive Il Sole 24 Ore, la compagnia di assicurazione polacca Pzu starebbe cercando una banca nazionale per poter aumentare la propria clientela e Pekao rientrerebbe tra i possibili target, data anche la probabile volontà di Unicredit di metterla sul mercato. Le due parti non hanno però sinora confermato, né smentito i contatti e le voci di un incontro che sarebbe avvenuto a Milano.

© Riproduzione Riservata.