BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Notizie Mps/ In Borsa chiude a +1,81%. Padoan: nessuna pressione sulla casse previdenziali

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in Borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

Lapresse Lapresse

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,2% e Mps termina la giornata con un +1,81% che tiene il titolo sopra i 26 centesimi. Durante il question time alla Camera, Pier Carlo Padoan ha ribadito che il Governo non ha esercitato pressioni sulla casse previdenziali per aderire al fondo Atlante 2. Il ministro dell'Economia ha comunque spiegato che un loro eventuale coinvolgimento non pregiudicherebbe le loro attività, perché "si tratta di un'operazione di mercato, preordinata al rafforzamento del sistema Paese nel suo complesso".  Piazza Affari si muove vicino alla parità e Mps riduce i suoi guadagni all'1,3%, restando sopra i 26 centesimi ad azione. È noto che il piano di messa in sicurezza di Montepaschi prevede la cessione dei crediti deteriorati cartolarizzati a un nuovo fondo Atlante. A questo proposito, il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, ha spiegato che "noi riteniamo compatibile e addirittura conveniente il coninvolgimento delle casse previdenziali" nel nuovo fondo Atlante, ma "non c'è pressione da parte del Governo sia perché non può, sia percé' non vuole operare nemmeno una moral suasion". Piazza Affari resta in lieve rialzo e Mps guadagna il 2,2%, mantenendosi sopra i 26 centesimi ad azione. Dalle 15:00 alla Camera dei deputati i ministri Orlando, Martina, Pinotti, Galletti e Padoan risponderanno alle domande dei deputati in un question time che sarà trasmesso in diretta televisiva dalla Rai. Il ministro dell'Economia, in particolare, risponderà a "interrogazioni su presupposti e garanzie relative alla decisione dell'Associazione degli enti previdenziali privati di investire nel fondo Atlante 2, a sostegno del salvataggio di Monte dei Paschi di Siena e sulla determinazione del valore complessivo di cessione delle sofferenze di Monte dei Paschi di Siena". Piazza Affari si muove in rialzo e Mps guadagna il 4,6%, salendo sopra i 27 centesimi ad azione. Secondo Carlo Messina, è sbagliato pensare che i livelli di coperture su sofferenze e incagli di Montepaschi possano essere gli stessi delle altre banche italiane. Per l’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, "solo la speculazione o analisti non troppo svegli possono pensare di far  un esercizio di questo tipo. Con tutto il rispetto per Mps, è chiaro che non è possibile paragonare una banca che lotta per sopravvivere con  un vero campione del mercato”.


© Riproduzione Riservata.