BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VOLI LOW COST INTERCONTINENTALI/ Il nuovo pericolo per Alitalia

Pubblicazione:martedì 9 agosto 2016

LaPresse LaPresse

Il concetto è molto simile al low cost a corto raggio, dove si pagano i servizi aggiuntivi, ma con il wifi gratuito e un portale di bordo usufruibile grazie a degli schermi personalizzati. Un volo tra Oslo e Los Angeles (circa 11 ore) andata e ritorno può costare meno di 300 euro. Come nel caso di Ryanair, questa non è la tariffa media, ma indubbiamente si sta aprendo un nuovo mercato. Oltre a Oslo, il vettore low cost ha aperto basi a Londra, Copenhagen, Parigi, Stoccolma, Bergen, Helsinki e le prossime tappe dell'espansione dovrebbero essere Madrid e Roma.

Questi nuovi vettori potrebbero affermarsi nel prossimo quinquennio in tutta Europa, iniziando a servire destinazioni "secondarie" grazie alla minore capacità dell'aeromobile. E l'Italia dovrebbe essere un buon terreno di conquista, con una forte domanda leisure da parte del turismo intercontinentale.

In questo panorama in forte cambiamento, ci sono poche certezze, se non quella che la liberalizzazione porta benefici enormi ai consumatori e obbliga le compagnie aeree a un continuo cambio delle strategie di business per sopravvivere a una competizione feroce.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.