BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a -1,74%, Saipem a -4,83% (oggi, 13 settembre 2016)

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull'andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

Lapresse Lapresse

Iazza Affari termina la seduta a -1,74% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente A2A (+0,16%), Banco Popolare (+0,97%), Bpm (+0,47%), Luxottica (+1,39%), Moncler (+1,24%), Poste Italiane (+1,49%), Prysmian (+0,05%), Stm (+1,27%) e Yoox (+0,14%). I ribassi più ampi sono invece quelli di Bper (-2,64%), Buzzi (-2,64%), Eni (-3,32%), Generali (-3,5%), Mediaset (-3,14%), Saipem (-4,83%), Telecom Italia (-3,8%), Ubi Banca (-2,65%), Unicredit (-4,17%) e Unipol (-2,77%). Fuori dal listino principale Snai sale del 12,66%, Anima del 4,21%, Biancamano del 3,64%, mentre Dmail cede il 5,3% e Chl il 4,51%. Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,125, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 124 punti base.

Anche quest’oggi è in sofferenza la Borsa di Milano con l’indice FTSE Mib a quota 16716 con una perdita rispetto alla giornata di ieri dello 0,74%. Tra i titoli migliori di giornata al momento figurano Moncler (+2,48%), Luxottica Group (+2,26%), Banca Popolare di Milano (+2,05%), Poste Italiane (+1,99%) e Banco Popolare (+1,49%). Tra i titoli peggiori ci sono invece Saipem (-4,17%), Telecom Italia (-2,92%), Ubi Banca (-2,07%), Generali Assicurazioni (-1,88%) e Buzzi Unicem (--1,52%). Costante il cambio tra Euro e Dollaro a 1.1235, il prezzo del petrolio in discesa con il Brent a 47,49 dollari al barile e l’oro in leggera flessione a 1324,9 all’oncia. Per quanto concerne lo spread ed ossia il differenziale tra i titoli di stato a 10 anni Btp ed i Bundes tedeschi, è pari a 124,6 punti base per un rendimento dell’1,27%.

Piazza Affari passa in rosso, con un -0,3%. Sul listino principale troviamo in rialzo A2A (+0,3%), Banco Popolare (+1%), Bpm (+1,8%), Exor (+0,7%), Ferragamo (+0,7%), Intesa Sanpaolo (+0,2%), Leonardo (+0,6%), Luxottica (+2,8%), Mediobanca (+0,5%), Moncler (+2,3%), Poste Italiane (+2,2%), Prysmian (+0,3%), Recordati (+0,8%), Stm (+1,2%) e Yoox (+0,3%). I ribassi più ampi sono invece quelli di Eni (-1,3%), Saipem (-3%), Ubi Banca (-1,4%) e Unicredit (-1,3%). Fuori dal listino principale Biancamano sale del 9,1%, Inwit del 2,9%, mentre Digital Bros cede il 3,3% e Chl il 3,1%. Il cambio euro/dollaro si avvicina a quota 1,12, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 126 punti base.

Piazza Affari sale dello 0,4% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Atlantia (-0,1%), Buzzi (-1,7%), Cnh Industrial (-0,1%), Enel (-0,2%), Eni (-0,4%), Fca (-0,3%), Ferrari (-0,5%), Saipem (-0,8%), Snam (-0,3%), Tenaris (-0,4%) e Terna (-0,1%). I rialzi più consistenti sono quelli di Azimut (+1,3%), Bper (+1,6%), Bpm (+2,8%), Exor (+1,3%), Ferragamo (+1,2%), Intesa Sanpaolo (+1,3%), Luxottica (+2,9%), Moncler (+1,4%), Stm (+1,3%), Telecom Italia (+1,1%) e Yoox (+1,3%). Fuori dal listino principale Biancamano guadagna il 13,4%, Beghelli il 3,8%, SS Lazio il 5,7%, mentre Damiano cede il 4,3%. Il cambio euro/dollaro si trova sotto quota 1,125, mentre lo spread tra Btp e Bund è poco sotto i 125 punti base.

© Riproduzione Riservata.