BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

NOTIZIE MPS/ In Borsa chiude a -0,54%. Cisl preoccupata per le ultime vicende di Montepaschi

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in Borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

LapresseLapresse

Piazza Affari chiude a +0,34% e Mps termina la giornata a -0,54%, restando sotto i 23 centesimi ad azione. In una nota congiunta, il Segretario generale della Cisl Annamaria Furlan e il Segretario della First-Cisl Giulio Romani esprimono preoccupazione "per le recenti vicende che hanno coinvolto la governance della Banca Mps. Le quasi contestuali dimissioni dell'amministratore delegato e del presidente, proprio quando la banca sembrava aver individuato un piano di risanamento potenzialmente efficace, appaiono assai intempestive e sorprendenti". "I lavoratori e le lavoratrici della banca, che hanno già a lungo subito i disagi di questa situazione, non possono pagare il conto di ulteriori errori e di eventuali invasioni di campo della politica", aggiungono i sindacalisti. Dopo i cambiamenti nei vertici societari nel quadro dirigenziale della Monte dei Paschi di Siena con l’arrivo di Marco Morelli nelle vesti di amministratore delegato e le dimissioni del Presidente Tononi, ci si attendeva una giornata di contrattazioni decisamente positiva con tentativo di rimbalzo. In realtà questo è avvenuto per buona parte della mattinata mentre negli ultimi minuti si è assistito ad un ribasso deciso. Infatti, in questo momento il titolo di MPS vale 0,2207 per una perdita rispetto alla chiusura pari all’1,47%. Le premesse erano positive anche per effetto delle impressioni di Kepler Chevreaux che ha valutato l’approdo di Morelli molto bene giacché ritenuto in possesso delle credenziali giuste. Starebbe pesando sull’andamento borsistico l’illazione secondo cui l’aumento di capitale dovrebbe slittare nel primo trimestre del 2017 in quanto molto oneroso.

Piazza Affari si muove in rosso e Mps resta in rialzo, con un +1,8% che porta il titolo a un passo dai 23 centesimi. Secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, il cosiddetto "Piano B" di Corrado Passera per Montepaschi sarebbe ancora in piedi, senza tuttavia la partecipazione di Ubs. Il piano ora prevederebbe l'ingresso di quattro fondi di private equity, pronti a iniettare 2,5 miliardi evitando il ricorso all'aumento di capitale per Mps. Proprio in questi giorni, riporta il quotidiano di Confindustria, l'ex ministro starebbe intensificando i colloqui con i quattro fondi internazionali.  Piazza Affari si muove in lieve ribasso, mentre Mps guadagna l’1,6%, riavvicinandosi ai 23 centesimi ad azione. Ieri il cda di Montepaschi ha nominato Marco Morelli nuovo amministratore delegato e direttore generale. Tuttavia l’organo societario ha dovuto anche prendere atto delle dimissioni del Presidente Massimo Tononi, che resterà in carica fino all’assemblea. La banca toscana in una nota ha intanto spiegato che l’ex amministratore delegato Fabrizio Viola riceverà una liquidazione superiore ai 3 milioni di euro lordi. 

© Riproduzione Riservata.