BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

J'ACCUSE/ Borghi: ecco perché l'Europa vuol far fallire l'Italia

Pubblicazione:

Angela Merkel (LaPresse)  Angela Merkel (LaPresse)

In un certo senso sì. È la stessa cosa che farebbe l’Esselunga se fosse creditrice della Coop. L’Esselunga avrebbe cioè interesse a rientrare dal suo credito e fare chiudere la Coop, in modo da andare meglio nei suoi affari. Quanto sta avvenendo in Europa è proprio congegnato in questa direzione. Impedire il più possibile che l’Italia faccia deficit di bilancio serve a preservare l’euro, che è sinonimo di austerità.

 

Perché l’euro è sinonimo di austerità?

Perché la mancanza di austerità in un Paese debole all’interno dell’Eurozona porta all’esplosione dei deficit commerciali e quindi all’instabilità. Nello stesso tempo grazie all’austerità si fanno chiudere le imprese e si mette in difficoltà l’economia reale italiana. Ogni volta poi si inventano delle misure come i Fondi Salva Stato, i fondi sui migranti o il bilancio dell’Unione europea, in modo da rientrare dai propri crediti. Questo è il disegno della Germania e degli altri Paesi del Nord Europa, ed è ciò da cui bisogna sottrarsi il prima possibile.

 

Se l’obiettivo dell’austerità è fare fallire le imprese italiane, perché è stata applicata anche alla Grecia che non ha industrie?

La Grecia in ogni caso andava normalizzata, in modo da servire da esempio, in quanto ad Atene c’erano enormi crediti che dovevano rientrare. Le banche tedesche e francesi avevano degli enormi crediti che erano stati concessi proprio partendo dal presupposto che una volta entrata nell’euro la Grecia sarebbe diventata un Paese affidabile. Nel momento stesso in cui Atene è andata in crisi per una gestione assolutamente dissennata della situazione, è partito il recupero crediti più grande della storia.

 

Con quali conseguenze?

Non potendo tollerare di perdere oltre 100 miliardi di euro con la Grecia, si è trovato il sistema geniale di fare pagare i suoi debiti all’intero “condominio”. Non a caso non c’è una sola banca greca che sia fallita, in quanto sono state messe al sicuro con il Fondo Salva Stati, cioè con i nostri soldi. Al contrario in Italia sono saltate la Banca Etruria, la Banca Popolare di Vicenza, la Veneto Banca e ora anche il Monte dei Paschi di Siena non naviga in buone acque.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
18/09/2016 - Europa sotto tirannia. (delfini paolo)

Il primo problema che hanno le popolazioni Europee è attualmente proprio l'asse Germania-Francia-Inghilterra.