BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Notizie Mps/ In Borsa chiude a +0,1%. Si studia una garanzia pubblica per l'aumento di capitale di Montepaschi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lapresse  Lapresse

MPS NEWS (aggiornamento delle ore 17:35) Piazza Affari chiude in rialzo dell'1,75%, ma Mps termina la seduta con un +0,1%, poco sopra i 19 centesimi ad azione. Secondo quanto riporta Milano Finanza, negli ultimi giorni starebbe tornando a galla l'ipotesi di una garanzia pubblica sull'aumento di capitale di Montepaschi, in modo da facilitare il piano di risanamento della banca toscana. Resta tuttavia da capire con quali modalità operative potrebbe prendere forma, rispettando anche le norme comunitarie. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 15:20) Piazza Affari viaggia in territorio positivo e Mps sale del 2,8%, facendo un nuovo passo avanti verso i 20 centesimi ad azione. Secondo quanto riporta La Stampa, in tutte le obbligazioni subordinate di Montepaschi (salvo una) è presente una clausola di conversione in azione che scatterebbe in caso di approvazione da parte dell'assemblea, cui partecipi almeno il 50% dei detentori dei bondMPS NEWS (aggiornamento delle ore 11:00) Piazza Affari resta in rialzo e Mps guadagna l'1,3%, mantendosi sopra i 19 centesimi ad azione. Andrea Enria, intervistato da La Stampa, ha detto di non poter commentare il caso singolo di Montepaschi, ma ha comunque evidenziato che il problema dei crediti deteriorati va risolto rapidamente. "Se gli aiuti di Stato possono essere parte della soluzione, se ne faccia uso. Le regole europee garantiscono un certo grado di flessibilità. Ma anche soluzioni private possono essere utili", ha aggiunto il Presidente dell'Autorità bancaria europea. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 9:10) Piazza Affari si muove in rialzo e Mps guadagna l’1,7%, riavvicinandosi ai 20 centesimi ad azione. Marco Morelli è stato intercettato ieri dai giornalisti davanti alla sede milanese di Montepaschi. A chi gli ha chiesto degli aggiornamenti sui tempi per l’approvazione del piano industriale da parte della banca toscana, il nuovo amministratore delegato ha detto solamente: "Quando siamo pronti parliamo". Nei giorni scorsi è stato ipotizzato che il tema non venga affrontato nel cda di Mps previsto a inizio settimana prossima.



© Riproduzione Riservata.