BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

ALITALIA/ I problemi (ancora) irrisolti della compagnia

LaPresseLaPresse

Difatti il loro utilizzo rientra nel contratto nazionale del trasporto aereo (sotto il nome di "fuori servizio") ed è disciplinato dall'articolo 11 che recita testualmente: I titoli "fuori servizio" del personale navigante sono disciplinati con apposito regolamento a livello aziendale ed eventualmente dagli accordi di reciprocità tra Compagnie. Pertanto i "fuori servizio" fanno parte delle norme contrattuali, poi il regolamento aziendale ne prevederà la fruizione. Quindi l'eventuale abrogazione deve essere frutto di accordi tra le parti.

Altro punto della questione riguarda la rappresentatività: l'accordo interconfederale del 2010 firmato in Confindustria prevede che i soli sindacati confederali possano concludere accordi di primo livello. Nella pratica ciò può accadere anche dove gli stessi non abbiano rappresentanza a livello di iscritti o siano largamente minoritari, come succede nel settore dei naviganti aerei. Questo costituisce una distonia in grande contrasto con le norme della Costituzione e ciò può portare a situazioni di grande disagio lavorativo.

Come disse Richard Branson, patron della Virgin Airways, "la soddisfazione del cliente viene dopo quella del lavoratore, perché il benessere di quest'ultimo si riflette inevitabilmente sui passeggeri". Parole che, ci si augura, possano essere messe in pratica anche in un settore tanto discusso come quello aereo, che continua a essere colpito da tagli non sempre giustificati.

© Riproduzione Riservata.