BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

DONNA SCHIAVA / Lavoro femminile in Italia: sfruttamento e divario salariale una zavorra per la ripresa economica (Presa Diretta, 26 settembre 2016)

Donna schiava? Il lavoro femminile in Italia: sfruttamento e divario salariale sono una zavorra per la ripresa economica. Se ne parla a Presa Diretta, oggi 26 settembre 2016 su Rai 3.

Immagini di repertorio (Foto: LaPresse) Immagini di repertorio (Foto: LaPresse)

DONNA SCHIAVA, LAVORO FEMMINILE IN ITALIA: SFRUTTAMENTO E DIVARIO SALARIALE SONO UNA ZAVORRA PER LA RIPRESA ECONOMICA (PRESA DIRETTA, 26 SETTEMBRE 2016) - Quello della disoccupazione femminile è un tema delicato del quale si occuperà "Presa Diretta" in occasione della sua ultima puntata della stagione autunnale. Il programma, in onda sui Rai 3 oggi 26 settembre 2016 alle 21:05, accenderà i riflettori anche sullo sfruttamento femminile sul lavoro e sul divario salariale tra uomo e donna in Italia. Nel nostro paese, infatti, una donna su due non lavora, molte mamme escono dal mercato del lavoro senza riuscire a rientrarci, ci sono 155 laureate ogni 100 laureati, ma man mano che si scalano le gerarchie aziendali le posizioni apicali femminili calano. Il racconto di "Presa Diretta", dunque, sarà a tinte forti, del resto si tratta di una zavorra per la ripresa economica italiana. Perché le donne, a parità di mansione, guadagnano meno? Questo è uno degli interrogativi a cui il programma di Rai 3 proverà a dare una risposta. Quello della disoccupazione femminile è un problema che si lega anche alle mancanze infrastrutturali dell'Italia, dove solo il 18% dei bambini trova posto negli asili nido pubblici, quindi è difficile coniugare lavoro e famiglia. Stando ai dati Eurostat, in Italia la metà delle donne non lavora più dopo il primo figlio. "Il vostro è uno dei Paesi della zona euro che incoraggia meno  la partecipazione delle donne al mercato del lavoro", dichiarava Christine Lagarde nel 2014 circa il problema dell'occupazione femminile in Italia. Il tema verrà, dunque, approfondito stasera da "Presa Diretta" su Rai 3.

© Riproduzione Riservata.