BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a -0,36%, Mediobanca a -2,53% (oggi, 27 settembre 2016)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lapresse  Lapresse

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 17:35) Piazza Affari chiude a -0,36% e sul listino principale si notano i rialzi di Banca Mediolanum (+1,04%), Mps (+1,67%), Fineco (+1,97%), Luxottica (+2,49%) e Snam (+1,52%). I ribassi più pesanti sono invece quelli di Azimut (-3,1%), Banco Popolare (-1,99%), Fca (-2,07%), Mediobanca (-2,53%), Unicredit (-1,84%) e Unipol (-2,08%). Fuori dal listino principale Falck Renewables chiude a +5,74%, mentre Zucchi perde il 6,25% e Landi Renzo il 5,26%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,12, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 135 punti base.

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 15:30) Piazza Affari cede l’1,1% e sul listino principale troviamo in rialzo solamente Mps (+1,8%), Campari (+0,4%), Fineco (+1,9%), Italcementi (+0,1%), Luxottica (+0,5%), Snam (+1,2%) e Terna (+0,3%). I ribassi più consistenti sono quelli di Azimut (-4%), Bpm (-3%), Banco Popolare (-3,6%), Fca (-2,5%), Mediobanca (-3,3%), Saipem (-3,3%), Ubi Banca (-3,1%), Unicredit (-3,3%) e Unipol (-3%). Fuori dal listino principale Falck Renewables sale del 5%, Banzai del 2,4%, L’Espresso del 2,9%, mentre Zucchi cede il 6,2% e Landi Renzo il 5,6%. Il cambio euro/dollaro si avvicina a quota 1,12, mentre lo spread tra Btp e Bund sfiora i 139 punti base.

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 11:55) Piazza Affari passa in rosso (-0,9%) e sul listino principale troviamo in rialzo solamente Mps (+2,8%), Ferrari (+0,2%), Fineco (+0,9%), Snam (+1,1%) e Terna (+0,1%). I ribassi più consistenti sono quelli di Azimut (-3,6%), Bpm (-2,6%), Banco Popolare (-2,5%), Fca (-2,7%), Mediobanca (-3,2%), Saipem (-2,1%), Unicredit (-2,1%) e Unipol (-3,5%). Fuori dal listino principale Snai sale del 3,2%, Gabetti del 2,8%, Prelios del 2,4%, mentre Leone Film cede il 6%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,125, mentre lo spread tra Btp e Bund sale sopra i 133 punti base.

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 9:35) Piazza Affari guadagna lo 0,3% e sul listino principale troviamo in rosso Atlantia (-0,3%), Azimut (-1,1%), Cnh Industrial (-0,2%), Exor (-0,3%), Fca (-0,9%), Ferragamo (-0,3%), Leonardo (-1,1%), Mediobanca (-0,3%), Recordati (-0,3%), Telecom Italia (-0,5%) e Unipol (-0,7%). I rialzi più consistenti sono quelli di Mps (+1,9%), Campari (+0,9%), Enel (+0,9%), Saipem (+1%), Snam (+0,9%) e Luxottica (+0,8%). Fuori dal listino principale Stefanel guadagna il 4,1%, Snai il 3,5%, Gabetti il 2,8%, mentre Zucchi cede il 2,9%. Il cambio euro/dollaro si trova a quota 1,125, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 130 punti base.

BORSA ITALIANA OGGI: PER PIAZZA AFFARI PROVA DI TENUTA SOPRA I 16.000 PUNTI Quando oggi Piazza Affari aprirà, si conosceranno già i dati sulla variazione dei prezzi delle merci importati in Germania. In mattinata, dal "Bel Paese" arriveranno le stime degli ordinativi industriali, previsti in calo, così come le vendite delle industrie del tricolore. Successivamente sarà analizzata la "massa monetaria" in ambito europeo e il valore dei prestiti ai privati. Si passerà poi ai dati provenienti da oltre oceano, con attenzione sull’indice del direttore degli acquisti del settore terziario Usa, previsto in diminuzione frazionaria. Prevista in diminuzione anche la fiducia dei consumatori, quest’ultima misurata dalla "Conference Board”.

Si spera che quella di oggi sia una giornata diversa da quella di ieri, segnata da pesanti ribassi su tutti i mercati. Le borse principali europee sono state "azzoppate" dal comparto bancario. In tale contesto, pur recuperando qualcosa nel finale di giornata, Piazza Affari ha chiuso in calo dell’1,58% ritracciando fino a 16.192 punti. Sul campo prettamente azionario da segnalare la tenuta di Mps, che è tornata sopra i 19 centesimi ad azione. Da segnalare il balzo in avanti per Recordati che ha superato abbondantemente il prezzo di 28 euro per azione sulla scia di alcuni indiscrezioni che vedrebbero l’ interesse sulla società da parte di una cordata di imprenditori cinesi.

Il differenziale Bund.Btp è intanto tornato in area 130 punti base.



© Riproduzione Riservata.