BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Notizie Mps/ In Borsa chiude a +1,67%. Costamagna (Cdp): triangolazione con fondi del Qatar è fantafinanza

Vediamo le notizie del giorno su Mps: dall'andamento del titolo in Borsa alle news e ai rumors pubblicati su agenzie e quotidiani riguardanti Montepaschi e le altre banche italiane

Lapresse Lapresse

MPS NEWS (aggiornamento delle ore 17:35) Piazza Affari chiude a -0,36% e Mps termina la giornata con un +1,67% che lascia il titolo sopra i 19 centesimi. Claudio Costamagna ha bollato come "fantafinanza" l'ipotesi di Repubblica secondo cui Cassa depositi e prestiti potesse essere coinvolta in una sorta di triangolazione per favorire l'ingresso dei fondi sovrani del Qatar nel capitale di Montepaschi. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 14:55) Piazza Affari resta in rosso e Mps guadagna l'1%, restando sopra i 19 centesimi ad azione. Stando a quanto riporta Il Corriere della Sera, Montepaschi starebbe valutando la conversione in azioni delle obbligazioni subordinate, in modo tale da ridurre l'entità dell'aumento di capitale da raccogliere sul mercato. Eventuali maggiori dettagli in merito si sapranno nelle prossime settimane, dato che Marco Morelli intende varare il piano industriale di Mps entro il 24 ottobre. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 11:00) Piazza Affari ha virato in rosso, ma Mps resta in rialzo dello 0,5%, sempre sopra i 19 centesimi ad azione. Dopo le dimissioni di Massimo Tononi continuano a circolare diversi nomi di possibili candidati alla Presidenza di Montepaschi. Vittorio Grilli, ex ministro dell'Economia ora Presidente Corporate & Investment Bank per l'area Emea di Jp Morgan, non è però tra questi. È stato lui stesso a dirlo, spiegando tra l'altro che la banca d'affari per cui lavora sta continuando a lavorare per cercare di portare a buona fine il piano di salvataggio di Mps. MPS NEWS (aggiornamento delle ore 9:10) Piazza Affari si muove in rialzo e Mps sale del 2%, avvicinandosi ai 20 centesimi ad azione. Nel cda di Montepaschi di ieri, Marco Morelli ha fissato il 24 ottobre come deadline per la presentazione del nuovo piano industriale. Subito dopo partirà un roadshow per cercare investitori pronti a sostenere l’azione di risanamento della banca toscana. Il nuovo amministratore delegato sembra anche determinato a trovare un paio di investitori istituzionali che possano investire 1-2 miliardi di euro in Mps, in modo da rendere più “leggero” l’aumento di capitale.

© Riproduzione Riservata.