BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SPY FINANZA/ I fallimenti di Bce e Deutsche Bank

Pubblicazione:

LaPresse  LaPresse

Ma non si tratta di un caso isolato, perché l'istituto di credito si trova di fronte a indagini sulla manipolazione della valuta, a quelle legate al trading dei metalli preziosi e a miliardi di dollari in trasferimenti fuori dalla Russia, che complicano gli sforzi dell’amministratore delegato John Cryan per sostenere la redditività e i coefficienti patrimoniali. Il maggior istituto di credito tedesco sarebbe «significativamente sottocapitalizzato» anche ammettendo accantonamenti sufficienti a coprire un'eventuale transazione con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, ha scritto Andrew Lim, analista di Societe Generale, in una nota all'inizio di questo mese. Stando a un report di JPMorgan Chase, un accordo compreso fra 3 miliardi e 3,5 miliardi di dollari permetterebbe alla banca di poter risolvere altre questioni legali, mentre ogni ulteriore miliardo di spese in contenzioso eroderebbe 24 punti base nel capitale. 

Angela Merkel, che a settembre 2017 deve affrontare le nuove elezioni politiche in Germania, per ora ha escluso qualsiasi tipo di aiuto statale, stando a quanto riporta il magazine Focus, ma potrebbe capitolare di fronte all'aggravarsi della situazione. Venerdì scorso, infatti, il quotidiano tedesco Handelsblatt aveva scritto che migliaia di clienti della banca avevano denunciato sui social il blocco in entrata e in uscita dei conti correnti: non si poteva quindi prelevare, ma neppure versare denaro. L'istituto, contattato dal giornale, aveva parlato di blocco momentaneo del sistema informatico. Sicuri che sia così oppure siamo di fronte a un mezzuccio venezuelano per evitare ritiro di capitali dalla banca? 

Signori, questo è lo stato in cui versa il principale istituto del partner che ci esclude dai meeting e pensa di darci ordini: proprio sicuri che non siamo noi dei deficienti ad accettare questo status quo? Non è giunto il momento di dire basta? Premier Renzi, un sussulto di dignità e orgoglio, per favore. 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.