BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a -0,68%, Campari a +3,01% (12 ottobre 2017)

Borsa italiana news, a Piazza Affari continua il periodo in cui il Ftse Mib si muove in base alle notizie e alle indiscrezioni sulle banche. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

Borsa italiana news, LapresseBorsa italiana news, Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in calo dello 0,68% e sul listino principale troviamo in rialzo solo Buzzi (+0,61%), Campari (+3,01%), Generali (+0,13%), Italgas (+0,38%), Prysmian (+0,07%), Recordati (+0,63%), Snam (+0,24%), Stm (+0,12%), Terna (+0,4%) e Yoox (+0,09%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-3,61%), Banco Bpm (-3,57%), Bper (-2,94%), Exor (-1,7%), Fca (-1,06%), Ferragamo (-1,7%), Luxottica (-2,1%), Mediaset (-1,7%), Telecom Italia (-1,69%), Ubi Banca (-3,33%), Unicredit (-1,33%) e Unipol (-1,74%). Fuori dal listino principale Sintesi chiude con un +13,08%, mentre Chl cede il 6,05%. Il cambio euro/dollaro resta sotto quota 1,185, mentre lo spread tra Btp e Bund si porta appena sotto i 168 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:45

La Borsa italiana cede lo 0,7% e sul listino principale troviamo in rialzo solo Buzzi (+0,6%), Campari (+2,8%), Generali (+0,1%), Italgas (+1,2%), Recordati (+0,2%), Stm (+0,1%), Terna (+0,6%) e Unipol (+0,1%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-3%), Banco Bpm (-2,9%), Bper (-3,1%), Ferragamo (-1,2%), Intesa Sanpaolo (-1,2%), Luxottica (-1,6%), Mediaset (-1,7%), Telecom Italia (-2,2%), Ubi Banca (-3,3%) e Unicredit (-1,6%). Fuori dal listino principale Stefanel sale del 7,4%, mentre Amplifon cede il 5%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,185, mentre lo spread tra Btp e Bund scende a 166 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:15

La Borsa italiana cede lo 0,3% e sul listino principale troviamo in rialzo A2A (+0,3%), Banca Mediolanum (+0,1%), Brembo (+0,7%), Campari (+1,9%), Generali (+0,3%), Italgas (+2,1%), Mediaset (+0,1%), Poste Italiane (+0,2%), Prysmian (+0,2%), Saipem (+0,2%), Stm (+0,4%), Tenaris (+0,2%), Terna (+0,2%) e Unipol (+0,5%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-1,3%), Banco Bpm (-1,8%), Bper (-1,8%), Ferragamo (-0,7%), Fineco (-0,7%), Luxottica (-1,5%), Ubi Banca (-1,8%) e Unicredit (-0,9%). Fuori dal listino principale Sintesi sale del 13,1%, mentre Ggp cede il 3,6%. Il cambio euro/dollaro si trova sopra quota 1,185, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 168 punti base.

LA BORSA OGGI: PIAZZA AFFARI IN BALIA DELLE BANCHE

Giornata con pochi dati macroeconomici quella di oggi. Alle 8:45 sarà comunicato l'indice dei prezzi al consumo in Francia per il mese di settembre. Alle 11:00 la produzione industriale dell'Eurozona nel mese di agosto. Alle 11:30 un'asta di Btp con scadenza a 30 anni con rendimenti quasi al 3%. Alle 14:30 dagli Stati Uniti, l'indice dei principali prezzi di produzione per il mese di settembre. Sempre alla stessa ora, le richieste iniziali di disoccupazione negli Stati Uniti: le attese sono pari a 251 mila unità, in calo rispetto alla scarsa settimana. Alle ore 17:00 le scorte di petrolio greggio. Ieri Piazza Affari  ha messo a segno un rialzo dello 0,97%, portandosi a 22.552 punti. La giornata era iniziata bene per poi calare durante la mattinata. Nel pomeriggio, tuttavia, grazie a dei rumors che parlano di un ammorbidimento dei toni della Bce sugli Npl, il settore bancario ha trascinato l'indice italiano al rialzo. Banco Bpm ha guadagnato il 4,8%, Ubi Banca il 3,5% e Unicredit il 2,1%. Lo spread è calato e si è attestato a 170 punti base. Il rendimento del Btp decennale è stato pari al 2,17%.

© Riproduzione Riservata.