BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a -0,63%, Saipem a -7,07% (14 novembre 2017)

Borsa italiana news. Piazza Affari oggi attende diversi dati macreconomici, tra cui il Pil italiano del terzo trimestre. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

Borsa italiana news, LapresseBorsa italiana news, Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in calo dello 0,63% e sul listino principale troviamo in rialzo A2A (+5,61%), Atlantia (+0,59%), Banca Mediolanum (+0,91%), Brembo (+0,31%), Campari (+2,33%), Enel (+0,38%), Fca (+0,54%), Italgas (+1,16%), Poste Italiane (+0,58%), Prysmian (+0,9%), Recordati (+0,83%), Terna (+0,38%), Unipol (+0,72%), UnipolSai (+0,92%) e Yoox (+1,97%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-2,46%), Banco Bpm (-2,49%), Bper (-2,2%), Cnh Industrial (-0,82%), Eni (-1,19%), Exor (-0,79%), Ferrari (-1,9%), Fineco (-0,9%), Generali (-1,09%), Leonardo (-4,82%), Saipem (-7,07%), Stm (-0,69%), Telecom Italia (-2,83%), Tenaris (-2,54%), Ubi Banca (-1,98%) e Unicredit (-1,77%). Fuori dal listino principale Acotel chiude con un +10,92%, mentre Trevi cede il 22,2%. Il cambio euro/dollaro supera quota 1,175, mentre lo spread tra Btp e Bund si trovo appena sotto i 143 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:50

La Borsa italiana cede lo 0,5% e sul listino principale troviamo in rialzo A2A (+4,6%), Banca Mediolanum (+0,8%), Brembo (+0,5%), Campari (+2,8%), Cnh Industrial (+0,3%), Enel (+0,7%), Exor (+0,2%), Fca (+0,5%), Italgas (+1,7%), Prysmian (+1%), Recordati (+0,9%), Terna (+0,7%), Unipol (+0,3%), UnipolSai (+0,6%) e Yoox (+2%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-2,6%), Bper (-3%), Buzzi (-0,6%), Eni (-1,4%), Ferrari (-1,3%), Fineco (-0,8%), Generali (-1,5%), Leonardo (-4,8%), Saipem (-5,7%), Telecom Italia (-3,5%), Tenaris (-1,4%), Ubi Banca (-1,5%) e Unicredit (-1,7%). Fuori dal listino principale Leone Film Group sale del 6,8%, mentre Trevi cede il 20,3%. Il cambio euro/dollaro si avvicina a quota 1,175, mentre lo spread tra Btp e Bund sale a 143 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:40

La Borsa italiana guadagna lo 0,1% e sul listino principale troviamo in rosso Azimut (-1,3%), Banco Bpm (-0,9%), Bper (-1,9%), Buzzi (-0,5%), Eni (-0,5%), Ferragamo (-0,2%), Generali (-1%), Leonardo (-2,2%), Luxottica (-0,3%), Saipem (-5,3%), Telecom Italia (-2,8%), Tenaris (-1%), Ubi Banca (-0,1%) e Unicredit (-0,5%). I rialzi più significativi sono quelli di A2A (+4,6%), Campari (+1,8%), Cnh Industrial (+0,7%), Enel (+1%), Fca (+1,3%), Italgas (+1,3%), Prysmian (+0,7%), Recordati (+1,1%), Stm (+1,9%), Terna (+0,6%) e Yoox (+0,7%). Fuori dal listino principale Net Insurance sale del 10%, mentre Trevi cede il 19,6%. Il cambio euro/dollaro supera quota 1,17, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 140 punti base.

PIAZZA AFFARI ATTENDE IL PIL ITALIANO

È prevista la diffusione di diversi dati macroeconomici nella giornata di oggi. Alle 8:00 quello relativo al Pil tedesco del terzo trimestre: le attese sono per un incremento dello 0,6%, in linea con il dato precedente che a livello annuale significherebbe una crescita del 2,8%. Alle 10:00 il Pil italiano del terzo trimestre, prima lettura preliminare: gli analisti stimano un dato allo 0,4%, in aumento, che significa un 1,7% annualizzato. Alla stessa ora l'indice inglese dei prezzi al consumo per il mese di ottobre: il consensus prevede un incremento del 3,1%, in leggera crescita rispetto al precedente. Alle 11:00 la rilevazione dello Zew tedesco, dato sempre molto atteso dai mercati, per il mese di novembre: le attese sono per un risultato pari a 20 punti, in netto rialzo rispetto ai 17 della scorsa rilevazione. Alla stessa ora il dato sul Pil del terzo trimestre dell'Eurozona: è attesa una variazione dello 0,6%. Sempre alla stessa ora è prevista la produzione industriale per il mese di settembre. Le previsioni sono per una forte contrazione dello 0,6%. Infine, alle 14:30, l'indice dei principali prezzi di produzione nel mese di ottobre negli Stati Uniti: le attese sono per un incremento dello 0,2%, in diminuzione rispetto alla precedente rilevazione. 

Ieri Piazza Affari ha chiuso in caso dello 0,55% a quota 22.437 punti. Altra seduta pesante per Leonardo Finmeccanica che ha messo a segno un ribasso del 4,34%. Brutta sessione anche per Telecom Italia che ha messo a segno un ribasso pesante di oltre tre punti percentuali dopo che Goldman Sachs ha portato il proprio giudizio a neutral, tagliando il target price a 0,86 euro per azione. Male anche il settore del lusso con Yoox che ha fatto registrare perdite per un 2,17% dopo che Credit Suisse ha abbassato il prezzo obiettivo a 29 euro per azione. Male Mps che ha fatto registrare un ribasso del 4,5%. In rialzo Creval che dopo aver perso più del 30% in due sedute è risalita dell'1,71%. Buona progressione anche per Ferrari che ha guadagnato l'1,17% mentre Mediaset è salita dell'1,05%. Lo spread fra Btp e Bund è sceso a 141 punti base. In calo il rendimento del Btp a dieci anni, pari all'1,82%.

© Riproduzione Riservata.