BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

BORSA ITALIANA OGGI/ Milano news: chiusura a +1,37, Fca a +3,7% (17 aprile 2018)

Borsa italiana news. Piazza Affari continua a guardare ai 23.500 punti. Tanti dati macroeconomici in agenda oggi. Gli aggiornamenti sulle azioni più importanti

Borsa italiana, LapresseBorsa italiana, Lapresse

PIAZZA AFFARI, LA CHIUSURA

La Borsa italiana chiude in rialzo dell’1,37% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Pirelli (-1,1%), Saipem (-0,12%), Telecom Italia (-1,6%), Tenaris (-0,1%) e Unipol (-0,09%). I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+1,11%), Banco Bpm (+2,91%), Bper (+2,13%), Buzzi (+1,7%), Cnh Industrial (+2,96%), Enel (+1,49%), Eni (+1,5%), Exor (+2,7%), Fca (+3,7%), Ferrari (+1,66%), Italgas (+1,62%), Mediobanca (+1,71%), Moncler (+2,38%), Stm (+1,79%), Terna (+1,32%), Ubi Banca (+1,46%) e Unicredit (+2,14%). Fuori dal listino Conafi chiude con un rialzo del 22,02%, mentre Energy Lab cede il 4,03%. Il cambio euro/dollaro scende sotto quota 1,235, mentre lo spread tra Btp e Bund si riavvicina ai 125 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:45

La Borsa italiana guadagna l’1,3% e sul listino principale troviamo in rosso solamente Pirelli (-0,9%), Recordati (-0,2%), Saipem (-0,1%), Telecom Italia (-0,5%) e Unipol (-0,2%). Italgas, invece, si trova in parità. I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+1,1%), Banco Bpm (+2,6%), Bper (+2,5%), Cnh Industrial (+2,7%), Eni (+1,2%), Exor (+2,1%), Fca (+4%), Ferragamo (+1,4%), Ferrari (+1,2%), Intesa Sanpaolo (+1,8%),  Italgas (+1,1%), Mediobanca (+1,7%), Moncler (+1,6%), Stm (+1,5%), Ubi Banca (+1,8%) e Unicredit (+2%). Fuori dal listino Banca Popolare di Sondrio sale del 6,9%, mentre Ggp cede il 4,6%. Il cambio euro/dollaro scende verso quota 1,235, mentre lo spread tra Btp e Bund si attesta a 124 punti base.

PIAZZA AFFARI, AGGIORNAMENTO DELLE ORE 10:15

La Borsa italiana guadagna lo 0,6 e sul listino principale troviamo in rosso A2A (-0,2%), Atlantia (-0,1%), Brembo (-0,1%), Luxottica (-0,1%), Moncler (-0,6%), Pirelli (-1,1%), Recordati (-0,5%), Saipem (-0,2%), Snam (-0,3%), Tenaris (-0,2%), Terna (-0,1%) e Unipol (-0,4%). Italgas, invece, si trova in parità. I rialzi più significativi sono quelli di Azimut (+0,6%), Banco Bpm (+2,1%), Bper (+2,1%), Exor (+0,9%), Fca (+1,5%), Fineco (+1,8%), Intesa Sanpaolo (+1,3%), Mediobanca (+1%), Stm (+0,8%), Ubi Banca (+1,8%), Unicredit (+1,3%) e UnipolSai (+0,7%). Fuori dal listino principale Conafi sale dell’11,9%, mentre Net Insurance cede il 4,7%. Il cambio euro/dollaro sfiora quota 1,24, mentre lo spread tra Btp e Bund si trova sopra i 125 punti base.

PIAZZA AFFARI, IN ARRIVO TANTI DATI

Giornata macroeconomica che in prevede un numero abbastanza interessante di dati macroeconomici quella di oggi. Alle 10:00 l'indice dei prezzi al consumo in Italia per il mese di marzo: le attese sono per un incremento dello 0,4%, in linea con la precedente rilevazione. Alle 10:30, invece, in Inghilterra verrà diffuso il tasso di disoccupazione per il mese di marzo: le attese sono per una conferma del tasso al 4,3%. Mezz'ora più tardi una delle rilevazioni più attese, ovvero l'indice Zew delle condizioni economiche tedesche per il mese di aprile: gli analisti ritengono che si attesterà a 88 punti, in diminuzione rispetto al mese di marzo. Alle 14:30 i nuovi cantieri residenziali negli Stati Uniti per il mese di marzo. Alle 15:15 la produzione industriale per il mese di marzo: le attese sono per un incremento dello 0,4%, in dimezzamento rispetto alla precedente rilevazione.

Ieri Piazza Affari ha chiuso praticamente invariata a 23.329 punti. A sostenere in particolare l'indice italiano sono stati i titoli bancari: Ubi Banca è stata la migliore con un rialzo dell'1,7%. Molto bene anche Bper che ha guadagnato un punto percentuale. Più indietro Unicredit e Intesa che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,38% e lo 0,29%. Male invece Fca che ha lasciato sul terreno lo 0,79%. Lo Spread fra Btp e Bund è sceso a 127,2 punti base. In lieve calo anche il rendimento del Btp decennale che si è collocato all'1,80%.

© Riproduzione Riservata.