BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Economia e Finanza

Bonus bolletta luce e gas/ Il vademecum per richiedere lo sconto e l'esperienza del Banco dell'energia

I bonus per le bollette di luce e gas non vengono molto usati da chi ne avrebbe diritto. Le inizative e i dettagli su questo sconto riservato ad alcune famiglie

PixabayPixabay

I bonus per le bollette di luce e gas rappresentano un aiuto importante per diverse famiglie italiane in difficoltà. Ma a loro sostegno c’è anche il Banco dell’energia Onlus, promosso da A2A e dalle Fondazioni AEM e ASM. Si tratta di un ente senza scopo di lucro, nato con l’obiettivo di supportare coloro che si trovano in situazioni di vulnerabilità economica e sociale. I fondi che il Banco raccoglie vengono usati per sostenere progetti a favore delle persone in difficoltà, attraverso una rete di organizzazioni non profit. Tra l’altro i clienti di A2A Energia con contratto elettricità (mercato libero) o gas (mercato libero e tutelato) possono anche decidere di donare 19 euro l’anno, importo equivalente a due settimane di luce o di una settimana di calore. Uno strumento in più, oltre al bonus per le bollette, per aiutare chi è in condizioni di difficoltà.

BONUS BOLLETTA LUCE E GAS, CHI PUÒ RICHIEDERLO

I bonus per le bollette di luce e gas non vengono molto usati da chi ne avrebbe diritto. La Stampa segnala che secondo le associazioni dei consumatori solo un terzo delle famiglie che ne avrebbe diritto ne usufruisce. Questa sorta di sconto è riservato a chi si trova in difficili situazioni economiche, ma pur potendo rappresentare un sollievo per il portafoglio già pingue di alcune famiglie, c’è chi, perché non conosce la misura o ritiene di non avere diritto, non lo utilizza. Agsm, multiutility che produce e distribuisce gas ed energia elettrica ha quindi deciso di pubblicare un vademecum informativo e di istituire un punto dedicato nei propri uffici di Verona, in modo da poter aiutare i consumatori ad avere le notizie utili sui bonus bollette. In particolare, grazie alla collaborazione del Caf Acli, sarà anche possibile fissare un appuntamento per realizzare la pratica Isee.

GLI IMPORTI DELLO SCONTO

Infatti, è fondamentale avere la documentazione Isee, visto che per accedere al bonus bisogna non superare la soglia degli 8.107,5 euro, che sale a 20.000 euro nel caso si abbiano più di tre figlia a carico. Il bonus per l’energia elettrica consente di risparmiare 125 euro l’anno per nuclei di 1-2 persone e può arrivare a 184 euro per le famiglie con più di 4 componenti. È previsto anche un ulteriore bonus nel caso nel nucleo familiare vi sia un malato grave che ha bisogno di utilizzare apparecchiatura elettriche, il cui importo dipende dalla tipologia di strumento utilizzato. Per quando riguarda la bolletta del gas, il bonus parte da 34 euro l’anno e può arrivare fino a 273 euro. A determinare l’importo non è solamente il numero di componenti del nucleo familiare, ma anche la zona climatica in cui si risiede: dove c’è più bisogno del riscaldamento, lo sconto sarà maggiore.

© Riproduzione Riservata.