BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Speciali

Tutti gli speciali del canale Economia e Finanza

LogoTitoloDescrizione
 Generali, tra Borsa e news la scalata al Leone

Generali, tra Borsa e news la scalata al Leone

Generali è il terzo gruppo assicurativo europeo e possiede asset per 500 miliardi di euro, compresi 70 miliardi di titoli di stato italiani. Da tempo si vocifera di una possibile aggregazione con i francesi di Axa. Ma sembra che anche Intesa Sanpaolo sia interessato al colosso assicurativo. Vedremo quale sarà l’esito di questa importante battaglia intorno a Generali, senza dimenticare che ci sono altri attori importanti, come il primo azionista del Leone di Triste, Mediobanca, che a sua volta ha tra i soci di riferimento Unicredit, la quale deve affrontare un aumento di capitale da 13 miliardi di euro.

 Mediaset e Vivendi: come finirà la scalata?

Mediaset e Vivendi: come finirà la scalata?

Dopo non aver rispettato il contratto sottoscritto con Mediaset, Vivendi ha iniziato a scalare il gruppo televisivo italiano che fa riferimento alla famiglia Berlusconi. Difficile dire come potrà finire questa partita sull’azienda di Cologno Monzese, nella quale potrebbe avere un ruolo anche Telecom Italia, vista la partecipazione di controllo che ha di essa la società francese di Vincent Bollorè.

 Legge di Bilancio 2017

Legge di Bilancio 2017

Quest’anno il Governo dovrà presentare la Legge di bilancio, che sostituisce la Legge di stabilità e che dovrà essere poi approvata dal Parlamento e dalla Commissione europea. Sono tanti i provvedimenti annunciati dal Governo. L’ammontare della manovra è previsto intorno ai 24,5 miliardi di euro. Come si agirà per reperire queste risorse? Proviamo a capirlo seguendo l’evoluzione del dibattito su questa legge.

 Brexit

Brexit

Il 23 giugno 2016 i cittadini della Gran Bretagna sono chiamati a votare un referendum per decidere se lasciare o meno l’Unione europea. In caso di vittoria dei SI ci sarà la cosiddetta Brexit, ovvero l’uscita dall’Ue del Regno Unito. Inevitabili sarebbero le ripercussioni politiche, economiche e finanziarie. Una scelta dunque che non riguarda solamente i cittadini britannici, ma quanto meno tutta l’Europa.

 Decreto salva banche

Decreto salva banche

Con un decreto d’urgenza, il Governo ha deciso il 22 novembre 2015 di intervenire su quattro banche italiane in difficoltà: Banca Etruria, Banca Marche, Cassa di Risparmio di Chieti e Cassa di Risparmio di Ferrara. È stata quindi garantita continuità dell’attività creditizia e non sono stati stanziati soldi pubblici per l’operazione. Tuttavia azioni e obbligazioni subordinate sono state azzerate e il settore bancario è stato chiamato a contribuire al salvataggio di questi istituti di credito. Il provvedimento è stato quindi oggetto di non poche contestazioni.

 Volkswagen, lo scandalo diesel-gate

Volkswagen, lo scandalo diesel-gate

È scoppiato lo scandalo di Volkswagen che nel giro di poco è stato anche rinominato diesel-gate: si tratta del trucco applicato appositamente da Vw negli Stati Uniti su alcuni modelli di auto a gasolio, per alterare i dati sulle emissioni dei gas di scarico durante i test anti inquinamento. Un complesso software che rendeva "pulita" l'emissione di gas anche quando non lo era: scoperto il tutto dall'International Council on Clean Transportation (ICTT) che ha denunciato al governo americano la casa di Wolfsburg. Immediate le ripercussioni finanziarie sul titolo Volkswagen e su tutto il settore automobilistico, dato che si teme che altre case abbiano usato trucchi simili.

 Legge di stabilità 2016

Legge di stabilità 2016

Anche quest’anno il Governo dovrà presentare la Legge di stabilità, che dovrà essere poi approvata dal Parlamento e dalla Commissione europea. Sono tanti i provvedimenti di natura fiscale che dovrebbero essere affrontati, in particolare la tassazione sulla casa. L’ammontare della manovra è previsto tra i 25 e i 30 miliardi di euro. Come si agirà per reperire queste risorse? Proviamo a capirlo seguendo l’evoluzione del dibattito su questa legge.

 Taglio delle tasse

Taglio delle tasse

Il 18 luglio, davanti all’assemblea del Partito democratico, Matteo Renzi ha annunciato un ampio programma di riduzione delle tasse, partendo da quelle sulla casa, per arrivare a interventi su Irpef e pensioni, passando dall’Ires che grava sulle imprese. Un piano molto ambizioso, specialmente per le coperture finanziarie che richiede, considerando anche lo stato delle finanze pubbliche, sempre al centro delle attenzioni di Bruxelles.

 DEF 2015

DEF 2015

Il Documento di economia e finanza (Def), previsto dalla Legge 7 aprile 2011 n. 39, viene presentato alle Camere entro il 10 aprile di ogni anno. È il principale strumento della programmazione economico-finanziaria in quanto indica la strategia economica e di finanza pubblica nel medio termine. Viene proposto dal Governo e approvato dal Parlamento. Successivamente è poi sottoposto al vaglio della Commissione europea. Funge da base per la Legge di stabilità da varare in autunno.

 DL Banche Popolari

DL Banche Popolari

Con un Decreto Legge recante disposizioni urgenti per il sistema bancario e gli investimenti, il Governo Renzi ha deciso che le banche popolari con attivi superiori agli 8 miliardi di euro dovranno trasformarsi in Spa entro 18 mesi. Una vera e propria riforma per il settore bancario italiano, che uscirà profondamente modificato dagli effetti di questa decisione. Cerchiamo di capire, con il parere di esperti e analisi, in che modo.

 Legge di stabilità 2015

Legge di stabilità 2015

Entro il 15 ottobre il Governo dovrà presentare la Legge di stabilità 2015, che dovrà essere poi approvata dal Parlamento e dalla Commissione europea. Sono tanti i provvedimenti di natura fiscale che dovrebbero essere affrontati e, stando ai calcoli dei tecnici, l’ammontare della manovra sarà pari a 20 miliardi di euro. Come si agirà per reperire queste risorse? Proviamo a capirlo seguendo l’evoluzione del dibattito su questa legge.

 DL Bankitalia

DL Bankitalia

Con il decreto legge n. 133/2013 il Governo è intervenuto, oltre che sull’Imu, anche sulla Banca d’Italia, procedendo alla rivalutazione delle quote e prefigurando un nuovo assetto proprietario. Il decreto è stato poi convertito dal Parlamento, non senza polemiche. Cerchiamo di capire con interventi di esperti giuridici ed economici che cosa comporta per gli italiani questo intervento normativo d’urgenza.

 Legge di stabilità 2014

Legge di stabilità 2014

Entro il 15 ottobre il governo dovrà presentare la legge di stabilità, in vista della discussione prima in Parlamento e poi a Bruxelles. Sono tanti i provvedimenti di natura fiscale che dovrebbero essere affrontati e, stando ai calcoli dei tecnici, l’ammontare della manovra sarà pari a 25 miliardi di euro. Come si agirà per reperire queste risorse? Proviamo a capirlo seguendo l’evoluzione del dibattito su questa legge.

 Crisi Cipro

Crisi Cipro

Cipro ha richiesto all’Europa aiuti per 17 miliardi, in particolare per il suo sistema bancario fortemente in virtù anche di quanto sta accadendo nella vicina Grecia. Dopo alcuni mesi, è arrivata una risposta positiva, anche se al piccolo Stato (che rappresenta una minima parte del Pil dell’Eurozona), sono stati chiesti dei sacrifici. Che stanno creando non pochi problemi anche nei rapporti tra Ue e Russia.

 Risultati Elezioni 2013

Risultati Elezioni 2013

Lo speciale risultati elezioni 2013 della Camera e del Senato a cura della redazione de IlSussidiario.net raccoglie dati e notizie in tempo reale in continuo aggiornamento e, a partire dal momento dello spoglio, i risultati del voto. Analisi, sondaggi, proiezioni, istant polls, exit polls, dati reali e interviste in esclusiva ai protagonisti e ai commentatori della tornata delle politiche che si svolge il 24 e 25 febbraio e delle elezioni regionali svolte in election day. Si potranno trovare i dati dello spoglio, le preferenze e gli eletti nel prossimo parlamento, i governatori e i consiglieri.

 Tobin Tax

Tobin Tax

Teorizzata dall’economista americano James Tobin, l’imposta sulle transazioni finanziarie è stata discussa in sede europea e approvata da alcuni paesi (Francia, Germania, Belgio, Portogallo, Austria, Grecia, Estonia, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Italia) durante l’Ecofin di ottobre. Il Governo Monti ha deciso di inserirla già nella Legge di stabilità 2013 e il nostro Paese sarà quindi il primo a introdurre la Tobin Tax.

 Giganomics

Giganomics

Giganomics è come un evidenziatore. In questo spazio, Gianni Gambarotta sottolinea tutto quello che conta davvero nei fatti del potere economico. Gianni Gambarotta, nato a Torino nel 1948, è un giornalista che nella sua carriera ha diretto quotidiani, settimanali, mensili economici - tra cui Milano Finanza, il Mondo, CorrierEconomia, GenteMoney e Finanza & Mercati, Borsa & Finanza. È autore del libro "Gli speculatori" pubblicato da Sperling & Kupfer nel 1992.

 Legge di stabilità 2013

Legge di stabilità 2013

Il Consiglio dei ministri del 9 ottobre ha approvato il disegno di legge contenente le disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità) e il disegno di legge contenente il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2013 e bilancio pluriennale per il triennio 2013-2015. La Legge di stabilità per il 2013-2015 rappresenta lo strumento con cui sono disposte le misure necessarie a realizzare gli obiettivi programmatici indicati dal Governo nei documenti di programmazione di bilancio e finanza pubblica. E consente, come previsto dagli impegni assunti in Europa, di conseguire il pareggio di bilancio in termini strutturali nel 2013. Vediamo attraverso quali provvedimenti.

 EIRE 2012

EIRE 2012

EIRE-Expo Italia Real Estate è una delle più importanti fiere internazionali dedicate al settore immobiliare, che si concentra sulla gestione, la riqualificazione e la valorizzazione di patrimoni immobiliari pubblici e privati. Una manifestazione in cui sono coinvolti numerosi operatori del settore ed espositori che vogliono inserirsi e farsi conoscere sul mercato immobiliare. Un evento che gli operatori dei vari settori coinvolti non possono perdere.

 Spending review

Spending review

Il governo di Mario Monti ha deciso di mettere mano alla spesa pubblica attraverso lo strumento della spending review, ovvero della revisione della spesa. L’obiettivo è anche quello di trovare risorse che possano evitare l’aumento dell’Iva a ottobre. L’esecutivo ha anche nominato un Commissario straordinario per la razionalizzazione della spesa per acquisti di beni e servizi con il compito di definire il livello di spesa per voci di costo: si tratta di Enrico Bondi.

 Imu, calcolo e novità della tassa sulla casa

Imu, calcolo e novità della tassa sulla casa

Con la manovra di dicembre, il governo Monti ha deciso di introdurre l’Imu, l’Imposta municipale unica, che dovrà essere versata da tutti i proprietari di immobili, come la vecchia Ici (Imposta comunale sugli immobili). Capire i criteri per il suo calcolo, le modalità circa il suo pagamento e le conseguenze pratiche di questa nuova tassa sono gli obiettivi di questa serie di articoli qui raccolti.

 Liberalizzazioni, cosa cambia?

Liberalizzazioni, cosa cambia?

Dopo la manovra “Salva-Italia”, il Governo guidato da Mario Monti si prepara a mettere in campo misure per la crescita e lo sviluppo dell’economia. L’esecutivo sembra puntare molto sulle liberalizzazioni, con interventi che dovrebbero riguardare diversi settori, dai trasporti, alle farmacie, fino alle professioni. Qui raccolti i pareri degli esperti sui provvedimenti adottati o che sarebbero necessario in Italia.

 Fiat esce da Confindustria

Fiat esce da Confindustria

Con una lettera inviata a Emma Marcegaglia, Sergio Marchionne ha annunciato che Fiat uscirà da Confindustria a partire dal 1° gennaio del 2012. Una decisione maturata a causa dell’intesa tra gli industriali e i sindacati che di fatto neutralizza le novità sulla contrattazione inserite dal Governo nell’ultima manovra finanziaria. Uno strappo che potrebbe avere conseguenze importanti per il sistema delle relazioni industriali italiane, tenendo conto che Confindustria sta per eleggere il suo nuovo Presidente, che Fiat registra dati di vendite in discesa, che il Governo appare in panne e che il sistema economico italiano sembra rimasto immobile mentre in altri paesi è stato capace di cambiare per affrontare al meglio la crisi.

 Borsa Milano: la situazione a Piazza Affari

Borsa Milano: la situazione a Piazza Affari

Ci sono momenti in cui i mercati finanziari destano preoccupazione per il loro andamento insolito, soprattutto quando la Borsa termina la giornata con forti cali, oppure quando le variazioni tra l’apertura o la chiusura sono sensibili. Quando poi si sta attraversando un periodo critico sia a livello economico che finanziario, è impossibile non andare a vedere come sta reagendo Piazza Affari. La Borsa italiana resta quindi un punto di riferimento importante, anche se non un’isola, essendo il suo andamento dipendente anche da quel che accade sulle altre piazze finanziarie mondiali.

 Manovra finanziaria 2011

Manovra finanziaria 2011

Il governo guidato da Mario Monti è arrivato a varare la quinta manovra finanziaria di questo 2011 per il nostro Paese: l’obiettivo resta il miglioramento dei conti pubblici per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013. In questo speciale sono raggruppate le notizie sulle ultime novità relative ai singoli provvedimenti, con ampio spazio ai giudizi e ai pareri di politici ed esperti dei diversi campi e temi interessati da questo importante documento di finanza pubblica.

 Riforma fiscale

Riforma fiscale

Promessa da tempo e spinta dalla necessità di rilanciare l’attività politica del Governo, la riforma fiscale è tornata d’attualità negli ultimi mesi. L’obiettivo sembra essere lo spostamento del carico fiscale dalle persone alle cose, anche se da più parti si chiede di arrivare a una riduzione delle tasse: cosa non facile quando si deve contemporaneamente far attenzione ai conti pubblici.

 Referendum sull'acqua

Referendum sull'acqua

Il 12 e il 13 giugno gli italiani sono chiamati a votare per quattro referendum. Due di essi hanno a che fare con la gestione dei servizi pubblici locali, tra cui, in particolare, quello idrico. Raccolti in questo speciale troviamo contributi per comprendere meglio questo tema.

 DL Anti-Francia

DL Anti-Francia

Prima il passaggio di Bulgari alla francese Lvmh, poi la scalata della transalpina Lactalis fino al 29% di Parmalat hanno convinto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti a intervenire per cercare di mettere un freno alle acquisizioni estere sulle aziende italiane.

 Crisi o ripresa: quale 2011?

Crisi o ripresa: quale 2011?

Archiviato un 2010 di incertezze sull’uscita dalla crisi economica, entriamo nel 2011 con la stesse domande: è davvero arrivata la ripresa? Torneremo ai livelli di prima? Ecco le previsioni sull’economia e i mercati finanziari.

 Euro e Italia: quale destino?

Euro e Italia: quale destino?

L’Euro sopravviverà alla crisi che sta attraversando? E l’Italia ne farà ancora parte? Questi due interrogativi si incrociano dal momento che la sopravvivenza della moneta unica sembra legata alla tenuta del nostro paese. La pressione che i titoli di stato del nostro Paese stanno subendo potrebbe avere conseguenze deleterie non solo per noi, ma anche per l'intera Eurozona.

 Crisi Irlanda

Crisi Irlanda

Dopo la Grecia, è l’Irlanda a scricchiolare e a far tornare timori sulla tenuta dell’euro. Ancora una volta l’Europa è chiamata a risolvere un problema che rischia di richiamare l’attenzione degli speculatori e di metterne a rischio la tenuta.

 Il caso Marchionne

Il caso Marchionne

Ospite della trasmissione tv “Che tempo che fa”, l’amministratore delegato di Fiat Sergio Marchionne ha rilasciato dichiarazioni che hanno scatenato un acceso dibattito. Cerchiamo in questo speciale di approfondirne gli spunti.

 Big Society

Big Society

Il concetto di Big Society, proposto come punto chiave dell’agenda del premier inglese David Cameron, si rifà al principio di sussidiarietà, che ha una lunga storia e che si è già concretizzato in alcune esperienze italiane.

 Debito Usa e dollaro: cosa accadrà?

Debito Usa e dollaro: cosa accadrà?

Gli Stati Uniti si trovano in difficoltà finanziaria, dato che stanno per sforare il tetto del debito pubblico. In caso di default, le conseguenze sarebbero gravi e non solo per il dollaro.Economisti italiani e statunitensi ci aiutano a comprendere lo scenario, spiegando i fondamentali dell'economia e della finanza ed analizzando le proposte di intervento avanzate dai politici e le loro conseguenze.

 Banche popolari

Banche popolari

Le Banche Popolari rappresentano ormai il 30% del mercato creditizio italiano. Una peculiarità che ha aiutato il nostro paese nella fase più difficile della crisi economico-finanziaria e che può dimostrarsi ancora un utile punto di forza per imprese e famiglie. Cerchiamo di capire perché attraverso questo speciale.
 Manovra finanziaria 2010

Manovra finanziaria 2010

La crisi internazionale, acuita dalla debolezza delle finanze pubbliche di alcuni paesi europei, ha costretto il governo italiano a varare una manovra correttiva per il prossimo biennio del valore di circa 25 miliardi di euro. I provvedimenti risponderanno allo scopo o si rileveranno dei palliativi? La risposta agli esperti

 Crisi Grecia

Crisi Grecia

La situazione della Grecia tiene col fiato sospeso tutta l’Europa. Il problema del debito di Atene rischia infatti di contagiare altri paesi europei e di mettere in pericolo la tenuta della moneta unica del continente. Anche perché i vari tentativi di salvataggio si sono finora rivelati scarsamente efficaci. Economisti, esperti e giornalisti discutono di questo importante tema per i lettori de ilsussidiario.net

 Un anno dal crack

Un anno dal crack

Nella notte tra il 14 e il 15 settembre 2008 veniva annunciato il fallimento di Lehman Brothers, un fatto che ha segnato l’inizio della crisi economica che ancora non sembra essere stata superata. A distanza di un anno cosa è cambiato? Quale lezione si può trarre per il futuro?

 Caritas in veritate

Caritas in veritate

Con l’enciclica sociale «Caritas in veritate» Benedetto XVI ha posto l’accento sull’originalità della fede e sul contributo che i cristiani possono dare alla convivenza sociale e allo sviluppo. Nella situazione attuale di crisi economica non è più pensabile «eliminare il male presente nella storia solo con la propria azione fino a far coincidere la felicità e la salvezza con forme immanenti di benessere e di azione sociale».