BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

Il vero "sogno americano"

Immagine d'archivioImmagine d'archivio

E poi, questo ve lo devo dire, Mr. Korell, ovvero, la storia di un "successo", un uomo che è riuscito a costruire un capolavoro di business nel mondo dell'energia. 

Mr. Korell è arrivato Venerdì da Houston per due ragioni - parole sue: "Perché mi hanno invitato queste due ragazze (amiche nostre di Houston - ndr), e poi perché quando ho visto il programma mi son chiesto chi mai potesse fare una cosa del genere, e perché. Allora ho deciso di venire per vedere e sentire tutto. Sono uno curioso". Quando l'ho incontrato di persona Sabato mattina, era reduce dal "primo impatto" con il NY Encounter. Aveva fatto in tempo a seguire la presentazione musicale della Manhattan Wind Ensemble. Il nostro amico Jonathan Fields aveva introdotto ogni brano, come lui solo sa fare. Mr.  Korbel mi fa: "Non ho ma capito granché di musica, ma ieri sera... con quell'uomo li (Fields) che ti prendeva per mano e ti faceva vedere... Ho seguito tutto, ho capito tutto. È stato bellissimo!" Poi continua: "Vedi, mio padre era un camionista nel Wyoming. Io ho dovuto faticare e lottare per poter andare al College. Per avere un'educazione. Voi qui all'Encounter un'educazione la offrite a tutti. Gratis". Stamattina, a Encounter terminato, ci ha mandato un messaggio: "Grazie per avermi invitato. È stato un weekend meraviglioso pieno di gioia, cose di imparare ed avventure ....voglio condividere con voi questa foto della veduta dalla mia finestra con cui Dio mi ha Benedetto questa mattina". Grazie Mr. Korell, grazie a tutti. Grazie ai duecento volontari. Quando ero più stanco scendevo alla "NYE Trattoria", non per mangiare, ma per vedere le facce di quelli che ci lavoravano. Anche questo è un virus. L'esperienza della libertà è contagiosa, il Bene, il Bello, il Vero sono contagiosi. Un altro "Encounter" è già nato a Pittsburgh, ed uno sta per fare la sua comparsa a Pasco, Washington State. Speriamo che la vita di tutti noi sia in continuo "encounter", perché senza un Altro la libertà non è possibile. Mi sa proprio che il NYE è il vero American dream.

© Riproduzione Riservata.