BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Berlusconi difende la Gelmini sul maestro unico: «ottima scelta»

Pubblicazione:

gelmini_primopianoR375_26ago08.jpg

I risparmi nella scuola – Nella Finanziaria ci sono risparmi sulla scuola per 7 miliardi di euro circa, ma il 30% di questi risparmi verrà reinvestito nell'edilizia scolastica e nella “premialità” per gli insegnanti. È quanto ha spiegato il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini. I risparmi, ha precisato la Gelmini, «saranno il frutto di una serie di misure tra le quali l'accorpamento di alcune classi e di un riordino proprio dell'archetipo organizzativo scolastico». Poi, la polemica sul maestro unico nelle elementari, che comporterebbe un taglio di 87mila cattedre: gli insegnanti che risulterebbero “in più” verranno reimpiegati a tempo pieno in altre classi, ha precisato il Ministro. «Proprio dal ritorno al maestro unico, che peraltro fa salvo l'insegnamento della lingua straniera, dell'educazione fisica e dell'informatica realizziamo risparmi che non solo ci consentono di mantenere il tempo pieno ma - ha ricordato - addirittura di aumentarlo del 50%». Insomma, «non si tocca il tempo pieno, nonostante una falsa informazione che sta circolando, e addirittura miglioreremo il servizio».

 

Gli auguri e la difesa di Berlusconi – Un messaggio di buon inizio anno scolastico per gli studenti, ma anche di sostegno al maestro unico e al lavoro del ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini «impegnata a fondo per rilanciare la scuole». A mandarlo, il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che così facendo ripara in un certo senso le critiche arrivate ieri al ministro Gelmini dal leader della Lega Umberto Bossi, che le aveva sostanzialmente dato dell’incompetente. «L'apertura dell'anno scolastico, a partire oggi dalla Lombardia, - scrive il premier - è l'occasione per rivolgere l'augurio mio personale e del governo a tutti gli alunni e alle loro famiglie. Auguro ai nostri giovani che la scuola li metta non solo in grado di apprendere tutto quello che è necessario per la loro vita futura, ma possa anche aiutarli ed accompagnarli nello sviluppo armonico delle loro persone, permettendo a tutti di conoscere meglio se stessi e quindi di mettere a frutto i propri talenti». Ma Berlusconi augura anche «buon lavoro al Ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, che si sta impegnando a fondo per rilanciare la scuola avendo come primo obiettivo quello di fornire agli studenti un'educazione di qualità. In questo quadro rientrano l'introduzione dell'educazione civica, del voto in condotta e del ritorno del voto al posto del giudizio, oltre al principio del maestro unico, che non farà certo venire meno il tempo pieno e che verrà ovviamente affiancato dagli insegnanti per lo studio delle lingue straniere».

 



© Riproduzione Riservata.