BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SCUOLA/ Scelta libera, ma impossibile: la guerra del Piemonte alle paritarie

scuolaportechiuseR375_15dic09.jpg (Foto)

 

È chiaro che nessuna libera scelta educativa sarà possibile se il luogo dove poterla esercitare è inesistente.

Si rende, quindi, necessario individuare nuovi interventi. La scuola è un’impresa e come tale potrebbe essere sostenuta con gli stessi strumenti che la Regione Piemonte adotta per qualsiasi settore produttivo, misure che potrebbero essere utilizzate sia per aprire una nuova sede, o ampliarla, o ristrutturarla. Ecco un’altra ragione per la battaglia.

Anche in questo caso i beneficiari finali saranno tutte le componenti del sistema scolastico regionale e l’intera collettività, e come è stato più volte dimostrato, scuola statale compresa.

© Riproduzione Riservata.