BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Bene Brunetta contro chi bigia, ma gli sms non sostituiscono l’educazione

Pubblicazione:

smsR375_29dic09.jpg

 

Va bene inviare un sms, e questo è di certo un deterrente, ma lo studente che marina la scuola ha bisogno di molto di più che non un sms! Chi bigia infatti lo fa per diversi motivi, tutti però riconducibili al fatto che andare a scuola sia poco interessante per la propria umanità. Pensare che la domanda di un senso per le lunghe ore di lezione sia risolvibile con il controllo è quanto di più illusorio ci sia. Con gli sms le ore di lezione saranno meno disertate, ma che uno studente non bigi, pur essendo seduto al suo banco, questo può accadere solo con l'educazione. Il ministro Brunetta fa il suo lavoro, il suo è un provvedimento amministrativo, sarebbe però controproducente che genitori e insegnanti pensino di vincere le bigiate aumentando il controllo. C'è un metodo più efficace, si chiama educazione.

 

(Gianni Mereghetti)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.