BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Educazione civica: le premesse per una società davvero multiculturale

Pubblicazione:

saggiginniciR375_15ott09.jpg

 

Si è avviata quest’anno, a partire da settembre, in tutte le scuole di ogni ordine e grado, la sperimentazione di un nuovo percorso di “Cittadinanza e Costituzione”, inserito nell’area storico-geografica. Attraverso l’approfondimento della nostra Carta Costituzionale e alla partecipazione ad alcune esperienze adeguatamente progettate si cercherà di far acquisire ai nostri studenti quelle determinate competenze e quella “coscienza civica” che permetteranno loro di divenire membri attivi e responsabili della società in cui vivono e di prendere consapevolezza dei loro diritti e doveri.

E dove sta la novità? Molti se lo chiederanno dal momento che da sempre una delle principali “missioni” della Scuola è stata per l’appunto l’educazione a una cittadinanza consapevole e responsabile.

Per trovare la risposta sarà sufficiente guardarsi intorno, ci accorgeremo con estrema facilità di come la nostra società sia completamente cambiata nel corso degli ultimi anni, diventando sempre più complessa e diversificata, sempre più viva e colorata, sempre più multietnica e multiculturale. Oramai è molto probabile che si lavori e si viva in ambienti caratterizzati da gruppi di persone con diversa formazione culturale. Da qui la necessità di ridefinire l’idea stessa di “cittadinanza”, non considerandola più come qualcosa legata alla nascita e all’appartenenza ad un suolo, ma come la consapevolezza da parte di ciascuno dell’appartenenza ad un’unica umanità, ad un unico pianeta. In altre parole, la scuola ha il delicato compito di formare il cittadino del proprio paese, che è al contempo cittadino del mondo.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >