BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA’/ Corbetta (Prorettore Bocconi): la riforma Gelmini porterà gli atenei in "serie A"

Pubblicazione:

nuovabocconiR375_08dic09.jpg

 

Più in generale, l’enfasi data nella riforma proposta dal Ministro Gelmini al tema della valutazione delle Università merita di essere condivisa. Lo sviluppo di un sistema universitario capace di fare ricerca e docenza di qualità si fonda sulla definizione di obiettivi da raggiungere, sulla verifica puntuale del grado di raggiungimento di tali obiettivi, sulla molteplicità delle valutazioni, sulla condivisione della valutazione e dell’autovalutazione, sul confronto con altri sistemi universitari e con altre Università. Posto che i sistemi di valutazione, lungi dall’essere oggettivi, sono essi stessi frutto di “valutazioni” occorre dedicare tempo e attenzione alla formulazione di buoni sistemi di valutazione, ma cominciare ad affermare che “valutare si deve” mi pare una premessa necessaria per qualsiasi sforzo successivo. 

 

Ancora, mi pare apprezzabile l’introduzione di un limite di 8 anni per la carica di Rettore. Le Università sono delle comunità educative, ma sono anche delle comunità professionali (o, se si preferisce, delle organizzazioni) dove è ragionevole che il vertice sia soggetto ad un ricambio fisiologico. Il permanere della stessa persona per un tempo troppo prolungato al vertice indebolisce la capacità innovativa dell’organizzazione e crea le premesse per problemi di successione. Nel contempo, un tempo troppo breve non consente di proporre progetti a validità differita che sono tipici di una Università. Il numero di anni identificato (otto) può essere un punto di equilibrio ragionevole.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO ">>" QUI SOTTO



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >