BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Gelmini: quella paritaria è concretamente pubblica

Pubblicazione:

I dati dell'impegno della Federazione italiana scuole materne (Fism) «sono la prova reale che la scuola paritaria è una scuola concretamente pubblica». Lo ha affermato il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, in un messaggio inviato alla Fism e reso noto in occasione del congresso nazionale a 35 anni dalla fondazione.

«È noto - ha aggiunto Gelmini - quel che è stato fatto dal mio ministero per il recupero dei “tagli”, ovvero la questione dei 120 milioni di euro con la scorsa finanziaria: voglio anticipare che il mio impegno affinché non ci siano tagli per la scuola paritaria nella legge finanziaria 2010 sarà massimo».

I vertici della Fism, con il segretario Luigi Morgano, sono stati ricevuti oggi in udienza dal Papa che ha invitato la Federazione a continuare con decisione l'attività e a sviluppare quella capacità di presenza oggi concretizzata in 8.000 scuole (il 70% delle scuole dell'infanzia paritarie), presenti in 4.800 comuni italiani e «senza le quali - spiega Morgano - lo Stato annualmente, se volesse sostituirle, dovrebbe spendere poco meno di 4 miliardi di euro all'anno». La cifra, peraltro, comprende solo la spesa corrente e non gli investimenti necessari, a partire dagli edifici.

Il ministro Gelmini si è richiamato anche alle parole di Benedetto XVI sul ruolo dell'istruzione, definito «civile - spiega Gelmini - quasi “laico”», da interpretare secondo il Papa non come difesa di un interesse di parte, ma come contributo prezioso all'edificazione del bene comune dell'intera società italiana.

«Ho sempre sostenuto - ha concluso Gelmini - che la scuola paritaria è scuola pubblica e come tale deve essere sostenuta».



© Riproduzione Riservata.