BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Da lunedì 8 milioni di studenti sui banchi. Torna il maestro unico

Pubblicazione:

 

Si apre all’insegna del rigore l’anno scolastico. Del rigore finanziario innanzitutto: la finanziaria voluta dal governo e i provvedimenti presi dal ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, prevedono forti tagli agli organici, che dopo il primo assaggio di quest’anno sono quantificati in ulteriori 130mila docenti e 45mila Ata complessivi in soli tre anni.

Poi le riforme, molte delle quali ancora allo studio, come il ddl Aprea sul nuovo stato giuridico, e la riforma delle superiori. Torna nel frattempo il maestro unico (o prevalente) alla primaria: una formula adottata da quasi il 70 per cento degli alunni e che ha permesso un leggero incremento del tempo pieno (dallo 0,9% al 2%), corrispondente a circa 50mila bambini in più che ne usufruiranno.

 

Infine ci sarà un accorpamento delle sedi più piccole, la decurtazione dei fondi previsti per gli istituti, lo sganciamento dei docenti dalle attività complementari per dedicarsi solo alle lezioni. Sono i provvedimenti che segnano l’inizio del nuovo anno scolastico, previsto lunedì, per 8 milioni di studenti inizialmente in 13 regioni e poi via via in tutte le altre.



© Riproduzione Riservata.