BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCUOLA/ Servono diritto ed economia nei licei? Chiedete a Ockham

Pubblicazione:

giustiziarottaR375_01set09.jpg

 

«Riguardo a Economia e Diritto, dovendo fare delle scelte, no, non ritengo siano materie fondamentali per l'educazione alla cittadinanza e alla legalità».

«Potremmo superare le polemiche sulla mancanza di arte, musica nel biennio, perché nell’asse dei linguaggi ci possono rientrare tutte le discipline anche se a un livello certo di non avanzata formalizzazione. Condivido pertanto la risposta di Bruschi (“regista” della cabina di regia sui Licei) sulla mancanza di Diritto-economia nei bienni liceali».

Che il paradosso espresso nella prima frase sia condiviso anche da un uomo di scuola come D’Avolio non può che suscitare meraviglia. D’Avolio, Dirigente scolastico ora in quiescenza, ha conosciuto fasi anche passate dei tentativi di riforma della scuola e quindi non avrà reazioni di rigetto se leggerà queste altre di frasi:

L’insegnamento del Diritto: 1) concorre ad integrare la prospettiva offerta dalle scienze umane e sociali, studiate nell’indirizzo con la peculiarità delle proprie categorie logiche e sistematiche; 2) promuove nello studente una maggiore consapevolezza della complessità dei rapporti sociali e delle regole che li organizzano; 3) consente di individuare le connotazioni delle diverse formazioni operanti nella società, cogliendone la rilevanza giuridica; 4) attiva la riflessione sull’essenzialità del nesso fra società e ordinamento giuridico; 5) evidenzia le forme di solidarietà attuabili mediante l’intervento dello Stato nei rapporti economici e sociali.

Sarebbe interessante conoscere l’opinione di D’Avolio, fautore della trasversalità, a proposito di queste frasi che sono tratte da quel “pericoloso” documento costituito dalle Linee di indirizzo delle sperimentazioni Brocca.

E se poi ci spostiamo sull’Economia, che dire? Trasversalità anche lì? E di chi? Del collega di “Economia domestica”? La battuta viene facile se si pensa che qualcuno, nell’ambito dei think thank che si sono occupati del riordino, ha evocato, non si sa bene in base a quale ragionamento, la possibilità di inserire nel futuro Liceo delle Scienze Umane non l’Economia Politica ma, udite udite, l’Economia Aziendale.

Riportiamo la discussione nei termini della razionalità. Dunque c’è la necessità del riordino e si decide che le Discipline giuridiche ed economiche non rientrano nel core curriculum.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >