BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RIFORMA UNIVERSITA’ YOUTUBE/ Video, la manifestazione di stamattina. Il punto sulla riforma Gelmini

Pubblicazione:

gelmini_R400.jpg



RIFORMA UNIVERSITA’ GELMINI –
Il disegno di legge, approvato al Senato lo scorso 29 luglio, da allora è stato al centro delle critiche e delle proteste, anche accese, dei lavoratori dell’università. Ricordiamo che il provvedimento è composto da 22 articoli e sono stati oltre 400 gli emendamenti esaminati in aula, 80 quelli della maggioranza.

Le linee ispiratrici sostengono che “il provvedimento riforma l'intero sistema universitario affermando il principio che l'autonomia delle università deve essere coniugata con una forte responsabilità: finanziaria, scientifica, didattica. Le università sono autonome ma risponderanno delle loro azioni”. Questo, per i lavoratori delle università, significa essenzialmente tagli ai fondi.

Nella manifestazione di stamattina davanti a Montecitorio, organizzata da Flc-Cgil non sono stati risparmiati gli slogan anti Gelmini e riforma. “Venticinquemila sepolti vivi nella Gelminiera”. E ancora: “Università pubblica, Gelmini la tua assassina, Tremonti il suo mandante”. Stamattina anche una assemblea pubblica: i ricercatori (in maglietta arancio con la scritta «ricercatore fuori produzione”) e universitari si sono avvicendati, megafono alla mano, per spiegare gli effetti del contestato ddl: prestiti al posto delle borse di studio, tagli ai laboratori e ai corsi di laurea, atenei concepiti come aziende o piccole monarchie con l'aumento a dismisura del potere dei rettori, rottamazione dei ricercatori. Ma soprattutto interventi a costo zero.


CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER VEDERE UN VIDEO DELLA PROTESTA DI OGGI DAVANTI A MONTECITORIO
 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >