BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UNIVERSITA’/ Nicola Rossi (Pd): è morta di sanatorie, non bastano misure spot

Pubblicazione:

studenti_universitaR400.jpg

Non so che scenario ci attende, ma so che ministro e governo dovrebbero prendere in maniera chiara ed esplicita le difese degli studenti. Gli studenti hanno diritto ad un servizio pubblico, cioè il diritto di studiare, e i ricercatori incrociano le braccia? Vorrà dire che i docenti, per una volta tanto, insegneranno un po’ di più e faranno i doppi turni. Gli studenti hanno diritto a ricevere quel servizio, e io credo che il governo e il ministro su questo punto dovrebbero essere inequivoci.

 

Cosa intende dire, professore?

 

Se le università dicessero che non sono in grado di rendere quel servizio, se ne traggano le conseguenze: vadano verso un restringimento delle proprie attività. Quanto corsi di dottorato inutili facciamo? Quante facoltà di troppo abbiamo in molte università? Questa situazione nella quale siamo incorsi potrebbe essere paradossalmente una fonte di chiarezza. Purtroppo però, che io ricordi, nessun ministro ha mai fatto dei diritti degli studenti il proprio oggetto di attività.

 

(Federico Ferraù)

 

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.